Vongole senza requisiti sanitari: controlli nelle pescherie a Salerno e Napoli

Al setaccio, diverse attività per scovare vongole vendute senza i requisiti sanitari richiesti e che provengono da acque inquinate, dove è vietata la pesca

Vendita illegale di vongole contaminate, nelle pescherie e negli esercizi commerciali nelle città di Napoli e Salerno: la Procura di Torre Annunziata e la Capitaneria di Porto di Castellammare stanno indagando su una presunta attività criminale che metterebbe a rischio la salute dei cittadini. 

I controlli

Al setaccio, infatti, diverse attività per scovare vongole vendute senza i requisiti sanitari richiesti e che provengono da acque inquinate, dove è vietata la pesca, precisamente nella foce del Sarno presso lo scoglio di Rovigliano. Il tutto deriva dal bracconaggio ittico. Si consiglia di prestare molta attenzione e verificare sempre la provenienza del prodotto acquistato. Il monitoraggio da parte degli enti preposti, intanto, continua.

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Era diventato l'incubo per un meccanico di Sala Consilina: denunciato carabiniere

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento