Vongole senza requisiti sanitari: controlli nelle pescherie a Salerno e Napoli

Al setaccio, diverse attività per scovare vongole vendute senza i requisiti sanitari richiesti e che provengono da acque inquinate, dove è vietata la pesca

Vendita illegale di vongole contaminate, nelle pescherie e negli esercizi commerciali nelle città di Napoli e Salerno: la Procura di Torre Annunziata e la Capitaneria di Porto di Castellammare stanno indagando su una presunta attività criminale che metterebbe a rischio la salute dei cittadini. 

I controlli

Al setaccio, infatti, diverse attività per scovare vongole vendute senza i requisiti sanitari richiesti e che provengono da acque inquinate, dove è vietata la pesca, precisamente nella foce del Sarno presso lo scoglio di Rovigliano. Il tutto deriva dal bracconaggio ittico. Si consiglia di prestare molta attenzione e verificare sempre la provenienza del prodotto acquistato. Il monitoraggio da parte degli enti preposti, intanto, continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento