Botte al padre per avere soldi, arrestato un ragazzo di 30 anni

L'operazione è stata eseguita questa mattina dai carabinieri di Castelcivita, coordinati dalla compagnia di Eboli, dopo una serie di denunce, querele e segnalazioni

E' stato arrestato per maltrattamenti ed estorsione verso i suoi familiari un ragazzo di 30 anni. L'operazione è stata eseguita questa mattina dai carabinieri di Castelcivita, coordinati dalla compagnia di Eboli, dopo una serie di denunce, querele e segnalazioni. A finire in manette M.M. di Controne. L’uomo era solito aggredire il padre per chiedere in continuazione denaro. E lo faceva picchiandolo in più occasioni, oltre ad insultarlo. La misura cautelare è risultata essere necessaria per evitare che la situazione, che già si protraeva da tempo, degenerasse con conseguenze peggiori.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento