menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppia gay allontanata dalla villa comunale: scende in campo Arcigay Salerno

Arcigay Salerno "Marcella Di Folco": "Quel che è accaduto a Benevento venerdì scorso è solo l’ennesimo episodio di omofobia e intolleranza"

Sono stati allontanati dal custode della villa comunale di Benevento perchè si stavano baciando in pubblico. "Quel che è accaduto a Benevento venerdì scorso è solo l’ennesimo episodio di omofobia e intolleranza: siamo indignati come cittadini e membri di un’associazione lgbti. La denuncia alla stampa fatta dal collettivo sannita Wand  non deve passare inosservata e deve, anzi, accelerare tutti quei processi formati e informativi volti alla decadenza dei pregiudizi e dello stigma e mirati all’inclusione sociale". Lo scrive Arcigay Salerno “Marcella Di Folco” che ha competenze nelle politiche lgbti anche sui territori di Benevento e Avellino, dove Arcigay non è presente con presidi provinciali.

L'associazione condanna duramente l’episodio e si stringe a sostegno della comunità lgbtqi sannitica e del suo collettivo “Wand”: "Ognuno deve poter dare un bacio alla persona amata alla luce del sole, senza recriminazioni!". Arcigay Salerno condivide anche il monito di Arcigay Napoli verso la dichiarazione del professor Gnerre che aveva detto: "Qui si tratta di un atto pubblico che sarebbe già di per sé intollerabile tra un uomo e una donna (perché, appunto, si è in un luogo pubblico) a maggior ragione (e ribadisco: a maggior ragione) tra due persone dello stesso sesso." Secondo Arcigay quella del professore è "vergognosa omofobia travestita da indignazione intellettuale. Questa è la Benevento che non ci piace. Al professor Gnerre risponderemo senz'altro, esponendo il nostro punto di vista e decostruendo le argomentazioni offensive che porta avanti", hanno annunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento