Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Trova rapinatori in casa, minacciato con un giravite puntato allo stomaco: in 2 a processo

Era il 15 novembre del 2016, quando la vittima, nel tornare in casa sua a Corbara, scoprì due uomini che rovistavano fra le sue cose in casa

Furono sorpresi a rubare in casa, poi aggredirono il proprietario, puntandogli un giravite alla pancia. Sono stati rinviati a giudizio due giovani albanesi, M.T. e A.K. , accusati di rapina in concorso ai danni di un uomo. Era il 15 novembre del 2016, quando la vittima, nel tornare in casa sua a Corbara, scoprì due uomini che rovistavano fra le sue cose in casa.

Il fatto

I due lo aggredirono e immobilizzarono, poi uno di questi gli puntò un cacciavite allo stomaco, mentre l'altro gli stringeva le mani al collo, minacciandolo di consegnargli quanto aveva di valore. I due fuggirono, ad un tratto, perchè la vittima riuscì a dare l'allarme, urlando a squarciagola e attirando l'attenzione dei vicini. Sul posto giunse anche il figlio, carabiniere, che nel correre in aiuto del genitore, riuscì a notare un'auto con targa albanese nei paraggi, con in sella due persone che si allontanavano dal luogo della rapina. Le indagini affidate ai carabinieri della tenenza di Scafati condussero poi all’individuazione dei due stranieri, che avevano abbandonato il veicolo sul quale cercavano di fuggire, in strada, tra Corbara e Pagani. Al termine dell’indagine, i due sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di tentata rapina in concorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova rapinatori in casa, minacciato con un giravite puntato allo stomaco: in 2 a processo

SalernoToday è in caricamento