Emergenza Coronavirus, l'Asl di Salerno "chiama" i medici in pensione

Il bando redatto dai vertici di via Nizza è rivolto ad anestesisti, pneumologi, infettivologi, cardiologi, medicina interna, pronto soccorso e diagnostica. L'obiettivo è rafforzare, temporaneamente, l'organico negli ospedali

L’Asl di Salerno ha deciso di reclutare i medici in pensione per affrontare l’emergenza Coronavirus. Il bando è rivolto ad anestesisti, pneumologi, infettivologi, cardiologi, medicina interna, pronto soccorso e diagnostica.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dettagli

La manifestazione di interesse prevede rapporti di lavoro che avranno durata non superiore a sei mesi, eventualmente prorogabili in ragione dello stato di emergenza fino al 2021. Tale decisione è scaturita dalla carenza di personale sanitario all’interno delle strutture ospedaliere per via del blocco del turnover. Il compenso orario previsto è pari a 60 euro lordi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

Torna su
SalernoToday è in caricamento