menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, il bonus negato: protestano fotografi e odontotecnici

Il bonus per professionisti e per micro imprese, al tempo del coronavirus, ha prodotto non solo il boom di richieste e l'assalto alla firma digitale ma anche un'ondata di lamentele

Il bonus per professionisti e per micro imprese, al tempo del coronavirus, ha prodotto non solo il boom di richieste e l'assalto alla firma digitale ma anche un'ondata di lamentele. Ci sono alcune categorie, tra queste fotografi e odontotecnici, che non hanno potuto beneficiare del contributo. "Il codice ateco è il 74.20.19, cioè fotografo per eventi e Cerimonie - spiega un lettore di Salerno Today. Il problema è che non abbiamo un sindacato del settore e neanche un'associazione nazionale che ci rappresenti nella nostra totalità. La Cna non conosce il settore nello specifico ma si è comunque interessata alla vicenda segnalando il nostro disagio alla Regione, anche tramite una video chat alla quale abbiamo preso parte".

Il paradosso

Stesso codice, diverso risultato. Ecco com'è andata ad un altro fotografo, F.A., che ha voluto offire, in punta di diritto, la propria testimonianza. "Il mio codice Ateco è 74.20.19 Altre Attività di Riprese Fotografiche - iscritto però non alla Camera di Commercio né all'artigianato, bensì alla Gestione Separata INPS come Libero Professionista. Il fotografo con vetrina su strada ancora oggi è in sofferenza, perché è inquadrato come un artigiano e/o venditore, censito alla Camera di Commercio con un codice Ateco per queste due categorie. Io rientro nei Liberi Professionisti: non ho studio fisico, mi occupo di vendita di Servizi. Ho dei vantaggi ma anche limitazioni: non posso scaricare nulla, né bollette né costi industriali. Ho potuto richiedere l'indennità ricevuta e ho beneficiato dei 600 euro rivolti ai professionisti possessori di partita IVA. Offro volentieri la mia testimonianza. Sono anni che ai tavoli tecnici si discute di quanto i decreti legislativi i siano molto indietro rispetto all'evoluzione del mestieri. Il fotografo oggi, il fotografo con vetrina, che possa occuparsi di cerimonie, commerciale o di qualsiasi altro tema, viene ancora visto dal Fisco e dallo Stato come il fotografo di 50anni fa".

Il caso degli odontotecnici

Un altro lettore di Salerno Today, l'odontotecnico Giovanni Donatone, ha scritto alla Regione Campania, a meno di 24 ore dall'inizio della procedura d'invio della domanda relativa al bonus previsto per le microimprese. Ecco la sua rimostranza, contenuta in una lettera inviata a mezzo e-mail al protocollo della Regione Campania, indirizzata al governatore Vincenzo De Luca: "Non ho ancora visto inserito il codice ateco 32.50.20 (odontotecnici), a quanto pare perché non indicato nel dpcm dell'11/03/2020. A tal proposito, mi preme sottolineare che gli studi dentistici siano rimasti aperti solo per le urgenze (mal di denti) e le protesi dentarie non sono certamente tali. Aggiungo che gli studi per i quali io lavoro hanno deciso di chiudere completamente le attività. Risulta, inoltre, paradossale vedere inserita nell'elenco dei professionisti aventi diritto al bonus di 1000 euro i medici la categoria alla quale appartiene ovviamente il dentista o l'odontoiatra. Chiedo fermamente, a nome di un'intera categoria di odontotecnici danneggiata enormemente, come tante altre, che la Regione Campania provveda a porre fine ad un'incredibile ingiustizia". In data 15 aprile, c'era già stata una interlocuzione con l'Urp della Regione. "Avevo mosso già dubbi e la Regione aveva risposto indirizzandomi ad un link. Abbiamo un'associazione di catagoria che si chiama ANTLO. Chiediamo di poter accedere ai contributi. Non è giusto che ci escludano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Bonus affitto 2021: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento