menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Buccino

Buccino

Coronavirus a Buccino, prof in quarantena denuncia sindaco: "Sequestro di persona"

L'uomo, tramite l'ex consigliere comunale e provinciale Fiscina, ha inviato formale denuncia alle Procure di Salerno e Piacenza

Esplode la polemica sul Coronavirus a Buccino, dove un insegnante di 50 anni, proveniente da Piacenza, ha denunciato il sindaco Nicola Parisi per sequestro di persona e abuso d’ufficio.

Il caso

Domenica 23  febbraio il professore - riporta Cronache - è rientrato nel suo paese di origine per trascorrere alcuni giorni di ferie. Ma, qualche ora dopo il suo arrivo, è stato messo in quarantena per quattordici giorni su disposizione di un’ordinanza del primo cittadino. “Si è passati a pubblicizzare con veline e interviste fornite alla stampa , una messa in quarantena di una famiglia, proveniente da Codogno in Lombardia, zona rossa, che si era, giustamente, autodenunciata ed un'altra persona proveniente da Piacenza, in Emilia Romagna, zona non a rischio, quindi non facente parte del decreto legge 6 del 23/2 scorso” denuncia su Facebook l’ex consigliere comunale e provinciale buccinese Gregorio Fiscina. Insomma, il prof in questione, che ora vivrebbe da solo in una casa di campagna lontano dal paese e senza la possibilità di uscire, secondo Fiscina, non andava messo in quarantena perché non proveniente da regioni a rischio come Lombardia e Veneto. Di qui la decisione, tramite la sua associazione “Paese Mio”, di sostenerlo nella battaglia legale inviando la denuncia sia al Prefetto che alle Procure di Piacenza e Salerno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento