Escono di casa per spacciare nonostante il Covid-19: denunciati tre giovani a Casalbuono

I ragazzi sono finiti nei guai anche per aver violato le direttive del Governo e le ordinanze della Regione Campania attualmente in vigore per prevenire la diffusione del virus

Il Covid-19 non ferma lo spaccio di sostanze stupefacenti nel Vallo di Diano. I carabinieri di Sala Consilina, infatti, hanno denunciato tre giovani (due provenienti dalla Basilicata e uno residente nella zona) nel comune di Casalbuono.

Il blitz

I tre sono stati sorpresi, mentre si trovavano nel centro storico del piccolo comune della provincia di Salerno, in possesso di 30 grammi di hashish e 400 euro in contanti, probabilmente provento dell’attività di spaccio. Oltre che per la droga, i giovani sono stati denunciati per aver violato le direttive del Governo e le ordinanze della Regione Campania attualmente in vigore per prevenire la diffusione del virus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento