Tre casi di Coronavirus in Campania, De Luca alla 26enne: "E' stato necessario spostarsi?"

Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha ricostruito i movimenti della 26enne di Montano Antilia, rivolgendo poi un appello a tutti: "Se non necessari, evitate viaggi dalle zone a rischio"

Anche lo Spallanzani ha confermato: come è noto, è stato accertato il contagio da Coronavirus a Montano Antilia, l'unico, al momento, nel salernitano, insieme ai due pazienti di Napoli e Caserta. Si contano complessivamente, dunque, 3 casi in Campania. "Per tutti i tre i casi abbiamo rivelato che l’origine del contagio è relativa a viaggi nell’area milanese quindi il focolaio resta sempre quello - ha detto il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel servizio in onda su Lira Tv - Ci sono persone che provengono dalle aree più a rischio sapendo che da questi comuni non si può uscire ma non si può neanche entrare, quindi si commette un reato penale”.

La ricostruzione

Soffermandosi sulla biologa 26enne di Montano Antilia risultata positiva ai test, il Governatore ha detto: “La signora di nazionalità ucraina è arrivata nel Cilento partendo dall’ospedale di Cremona, dove ci sono parecchie decine di pazienti che hanno contratto il contagio. La persona interessata era un tecnico di laboratorio quindi consapevole dei rischi. E’ stato proprio necessario spostarsi? Se non necessari, evitate viaggi dalle zone a rischio.” Oltre ad essersi complimentato con il personale dell’ospedale di Vallo della Lucania e l'Asl di Salerno per il lavoro eccellente, De Luca ha ripercorso anche alcuni dei passaggi necessari per la prevenzione, dopo aver appreso del caso:

"La signora arriva a Salerno, da Cremona, con un Frecciarossa: scende alla stazione il 15 sera alle 23 o 23.30 e sale su un bus di Trenitalia per giungere a Vallo, dove viene condotta in auto a Montano Antilia dove ha la famiglia. Quando è emerso il caso di contagio, noi abbiamo dovuto ricostruire la catena delle persone venute in contatto con la signora: per 36 ore abbiamo dovuto seguire questo caso, per fare i tamponi ai familiari e conoscenti. Peraltro, una sua parente frequenta un liceo di Vallo dove ci sono centinaia di studenti del Cilento e quindi la cosa ha costretto ad altri accertamenti.

Abbiamo individuato l'autista del bus, residente a Giffoni ma che lavora a Pontecagnano che l'ha condotta a Vallo, nonchè i 5 passeggeri che erano con lei a bordo del mezzo quella sera. Abbiamo dovuto informare Trenitalia, per eventuali controlli sui passeggeri, oltre che le operazioni di decontaminazione delle carrozza. Abbiamo dovuto svolgere controlli sui collaboratori o colleghi diretti dell'autista del bus: provate a immaginare per ogni paziente questo iter".

Dunque, l'appello alla responsabilità da parte dei cittadini: "Se potete evitare di viaggiare provenendo da zone a rischio, evitatelo. - ha ribadito De Luca -  I nostri concittadini, poi, devono stare tranquilli perchè se prendiamo provvedimenti, lo facciamo in base a valutazioni scientifiche. In ogni caso, i tamponi effettuati sulle persone venute in contatto con la donna, hanno dato esito negativo grazie a Dio. Come è noto, abbiamo messo in quarantena Montano Antilia e Ceraso, dove la signora ha cenato. Stiamo facendo tutto il necessario, serve restare tranquilli", ha concluso.

Intanto, è giunta anche la nota del sindaco di Montano Antilia, Luciano Trivelli, dopo l'ufficialità del caso accertato nel comune salernitano:

Lo Spallanzani di Roma ha confermato la positività del test sulla ventiseienne, i cui familiari risiedono nel comune di Montano Antilia. Positività che era già emersa dalle indagini effettuate presso l'ospedale Cotugno.

Si ribadisce  che tutte le misure messe in atto  sono avvenute secondo le linee guida ed in stretta collaborazione con tutti i preposti, altresì si rende noto che la problematica è stata approcciata mettendo in campo tutte le strategie secondo protocolli ministeriali, già dopo aver acquisito la positività emersa sul primo tampone effettuato presso l'ospedale Cotugno. Quindi allo stato massima cautela, guardia sempre alta per mantenere un profilo di sicurezza adeguato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento