Covid-19 a Cava, lo sfogo di Carla De Pisapia: "Mio padre è morto e devono ancora farmi il tampone"

La figlia del noto medico metelliano, deceduto nella giornata di ieri al "Ruggi", si rivolge al padre: "Sono stata una ragazza responsabile, mi sono tenuta lontana da te ed è stato molto difficile, spero che potrai perdonarmi per questo"

Il post pubblicato su Facebook

Oltre il danno anche la beffa, mio padre è morto e devono ancora farmi il tampone”. Parole di dolore e amarezza quelle scritte, questa mattina, sul suo profilo Facebook da Carla De Pisapia,  figlia del dottore cavese Antonio De Pisapia, deceduto ieri al “Ruggi” di Salerno a causa del Coronavirus.

Il commento

La giovane si rivolge al padre: “Sono stata una ragazza responsabile, mi sono tenuta lontana da te ed è stato molto difficile, spero che potrai perdonarmi per questo. Adesso penso che avrei potuto rischiare, infrangere le regole per averti potuto riabbracciare un'ultima volta. La mia responsabilità mi ha salvata e mi ha permesso di poterti venire a salutare adesso. Credevo di aver già conosciuto il dolore e di aver subito tante cattiverie ma Dio ha voluto anche questo per me. Ti amo papà e mi manchi, supererò questa sofferenza, ma tu stammi accanto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

post-13

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Rissa in pieno centro a Pontecagnano: un giovane in ospedale

  • Tragedia sul treno Piacenza-Salerno: tre campi di calcio intitolati a Ciro, Enzo, Peppe e Simone

Torna su
SalernoToday è in caricamento