Coronavirus, Salute e Vita denuncia: "Polveri sottili favoriscono la diffusione"

"Ci sono chiare evidenze scientifiche che le polveri veicolino coronavirus: più alte sono le loro concentrazioni, maggiori sono i contagi", è scritto nell'esposto inviato a Prefettura, Procura della Repubblica, NOE

"Ci sono chiare evidenze scientifiche che le polveri veicolino coronavirus: più alte sono le loro concentrazioni, maggiori sono i contagi. Il particolato atmosferico costituisce infatti un substrato che può permettere al virus di permanere nell’aria in condizioni vitali per un tempi più lunghi, nell’ordine di ore o giorni". E' questa la denuncia del Comitato e dell'Associazione Salute e Vita. In una lunga lettera-denuncia, che fa seguito alla comunicazione inviata lo scorso 16 marzo in merito all'attività delle Fonderie Pisano in piena emergenza da Coronavirus, Comitato e Associazione si rivolgono al Presidente della Regione Campania, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Dipartimento per la Protezione Civile, al Ministero della Salute, al Direttore Generale dell’ASL di Salerno, al Segretario generale CGIL Salerno, al Prefetto di Salerno, alla Procura della Repubblica di Salerno, al NOE di Salerno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lettera

"Vi mettiamo a conoscenza di recenti studi, riportati su tutti i quotidiani nazionali di oggi, che sottolineano il ruolo delle polveri sottili nella diffusione del Covid-19. L'attuale distanza considerata di sicurezza potrebbe non essere sufficiente, soprattutto quando le concentrazioni di particolato  atmosferico sono elevate. Questo sarebbe uno dei motivi alla base dell'estrema virulenza dell'epidemia in Pianura Padana.  Per tale motivo, concludono gli studi, è necessario ridurre al minimo le emissioni. Ciò purtroppo non accade a Salerno, dove invece, nonostante le numerose segnalazioni e la nostra precedente comunicazione, perdurano indisturbate le attività della fonderia, con emissione di odori soffocanti e dove nelle varie zone della città in diversi momenti della giornata sono investite da puzza e polveri nocivi. Ribadiamo oggi con ancor maggiore fermezza il nostro pieno dissenso all’opportunità di lasciare aperta in piena emergenza Coronavirus l'attività della proprietà Pisano, che non solo non è essenziale, ma che inoltre negli anni ha operato in pieno spregio delle regole sia in merito al rispetto dei limiti delle emissioni in atmosfera (e più in generale delle norme ambientali), che alla salvaguardia della salute dei lavoratori, così come testimoniano le recenti sentenze del Tribunale di Salerno. Auspichiamo inoltre che in questi giorni in cui il traffico veicolare è praticamente ininfluente, mentre le fonderie lavorano, vengano rilevate le polveri sottili presenti in atmosfera da tutte le centraline disponibili sul territorio salernitano. Questo allo scopo di rendere possibile un confronto a traffico fermo dei livelli d'inquinamento nei vari quartieri della città.  Annunciamo già da ora iniziative legali se tali dati non saranno resi disponibili. Ci appelliamo infine a tutte le autorità affinchè nei rispettivi ambiti di competenza vigilino sull'operato della proprietà Pisano e accertino il rispetto delle norme ambientali e di sicurezza sul lavoro. Chiediamo inoltre con forza un provvedimento d’immediata chiusura delle Fonderie Pisano sia per ridurre le emissioni, sia per non esporre gli operai e la la comunità al contagio".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento