Cronaca

Coronavirus, c'è chi ignora la legge: prime denunce nell'Agro e Valle dell'Irno

Sulla scrivania del sostituto procuratore di Nocera Inferiore sono finiti una cinquantina di casi riguardanti persone sorprese in locali, in strada o in altri luoghi pubblici nonostante il divieto a non uscire di casa

Proseguono senza sosta i controlli per prevenire la diffusione del Coronavirus. Le forze dell’ordine hanno intensificato la loro presenza lungo le strade anche nei comuni dell’Agro nocerino sarnese e nella Valle dell’Irno. E, come accaduto anche a Salerno e in altre zone della provincia, sono diversi i cittadini che non rispettano le nuove regole sancite dal decreto governativo del premier Conte.

I primi casi

Nel mirino della Procura di Nocera Inferiore sono finiti già una cinquantina di casi riguardanti persone sorprese in locali, in strada o in altri luoghi pubblici nonostante il divieto a non uscire di casa, salvo per esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero spostamenti per motivi di salute o per l’acquisto di alimenti e farmaci. Episodi simili si stanno verificando anche oltre il confine della provincia di Salerno. Per questo, nelle ultime ore, il governatore De Luca ha emesso una nuova ordinanza con ulteriori restrizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, c'è chi ignora la legge: prime denunce nell'Agro e Valle dell'Irno

SalernoToday è in caricamento