menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vescovo Giudice

Il vescovo Giudice

Covid-19, il vescovo Giudice riapre le chiese nell'Agro nocerino sarnese

Il capo della Diocesi Nocera-Sarno ha inviato una lettera ai sacerdoti delle parrocchie per annunciare la riapertura delle chiese a partire dal prossimoo venerdì 3 aprile. Numerose le raccomandazioni

Riaprono in anticipo le chiese nella Diocesi di Nocera-Sarno. Attraverso una lettera inviata a tutti i parroci, in vista della Santa Pasqua, l’arcivescovo Giuseppe Giudice li informa di aver disposto che dal prossimo 3 aprile “con le attenzioni a tutte le norme emanate si possono tenere aperte le chiese per permettere la preghiera personale”.

L’avviso

Giudice, nella lettera, precisa: “Rimando al prudente giudizio dei parroci e superiori di decidere l’orario di apertura e di chiusura. Invito, ancora una volta, ad essere saggi e prudenti per non rendere vani i sacrifici compiuti fino a questo momento e che, secondo gli esperti, stanno producendo effetti positivi. È bene in questo momento non abbassare la guardia, sapendo che l’emergenza ancora continua”. Poi li invita ad “attenersi scrupolosamente alle indicazioni per la celebrazione dei riti della Settimana Santa, senza concorso di popolo e in luogo adatto; la Messa crismale è rimandata e sarà il Consiglio Episcopale Permanente a offrire un orientamento unitario, in sintonia con la decisione che il Santo Padre, Primate d’Italia, adotterà per la Diocesi di Roma”. Le altre manifestazioni della pietà popolare non vengono trasferite ma – si legge nella missiva – “per quest’anno e in queste condizioni, semplicemente abolite, perché non avrebbero senso al di fuori del contesto della Settimana Santa”. Sospese anche le celebrazioni dei battesimi, prime confessioni, prime comunioni, cresime e celebrazioni catecumenali “fino a nuove disposizioni, superata l’attuale emergenza – tranne casi straordinari, sentito l’Ordinario”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento