Mangiano al ristorante nonostante i divieti anti-Coronavirus: blitz ad Eboli

A sorprendere due clienti in un locale del centro sono stati gli agenti della Polizia Municipale. Ora, insieme al titolare, rischiano la denuncia all'Autortià Giudiziaria

Blitz dei vigili urbani in un ristorante situato nel centro di Eboli. Nel corso dei controlli contro la diffusione del Coronavirus, gli agenti della Polizia Municipale hanno sorpreso due clienti mentre stavano mangiando il pranzo all’interno del locale nonostante l’obbligo di chiusura previsto dalle nuove ordinanze di Governo e Regione Campania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La chiusura

Immediatamente è scattata la chiusura del ristorante. Ora i due clienti e il titolare rischiano una denuncia all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento