Cronaca Eboli

Covid-19 ad Eboli, i carabinieri donano 1500 mascherine alle famiglie bisognose

I dispositivi di protezione vennero sequestrati, lo scorso 18 marzo, durante un'ispezione all'interno di un'attività commerciale

Foto di archivio

Il Comando dei Carabinieri di Eboli ha consegnato circa 1500 mascherine al Comune che, con la collaborazione del personale della Protezione Civile e della Croce Rossa, si occuperà di distribuirle ai cittadini ebolitani che versano in condizioni di bisogno e ne facciano richiesta.

Il sequestro

Le mascherine, il 18 marzo scorso, furono sequestrate durante i servizi preventivi finalizzati al rispetto delle misure di contenimento per Covid-19 e delle norme sulla vendita del materiale ritenuto indispensabile, visto lo stato di necessità (mascherine, gel igienizzanti, ecc.). In particolare, presso un locale esercizio commerciale, i militari dell’Arma accertarono la vendita di mascherine del tipo F.F.P.2 ad un prezzo eccessivamente oneroso rispetto all’effettivo valore di mercato del bene. Inoltre, dopo il sequestro, i successivi accertamenti hanno consentito di accertare anche che riportavano un marchio CE non autentico.

L’intesa

D’intesa con l’Autorità Giudiziaria, i dispositivi sono stati sottoposti ad una perizia tecnica eseguita con l’ausilio del Dipartimento di Prevenzione e Protezione dell’Asl di Salerno, dalla quale è emerso che, pur non essendo utilizzabili in campo sanitario, potevano essere comunque destinate all’utilizzo della popolazione civile ai sensi delle norme vigenti. Quindi, dopo il provvedimento di dissequestro dell’Autorità Giudiziaria e previa autorizzazione nel senso, il Comando dei Carabinieri ha provveduto alla loro assegnazione al Comune di Eboli.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19 ad Eboli, i carabinieri donano 1500 mascherine alle famiglie bisognose

SalernoToday è in caricamento