rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, famiglie nei parchi a Salerno, Santoro: "Chiudiamoli"

Altre due segnalazioni ci arrivano dalla zona orientale da parte di utenti su genitori con bambini e anziani che passeggiano e giocano senza rispettare le nuove regole sancite dal decreto del Governo

Nonostante il decreto del Governo e le disposizioni della Regione Campania ci sono cittadini salernitani che continuano a non rispettare le nuove regole per prevenire il Coronavirus.

Le denunce

Un lettore ci segnala, ad esempio, che al Quartiere Italia da alcuni giorni “genitori e persone anziane, dalla mattina fino a tarda sera, non curanti delle restrizioni alle quali tutti noi ci atteniamo,  portano i bambini a giocare, senza precauzione alcuna, tipo mascherine o altro. Lo trovo davvero ingiustificabile. Basta passare di lì per rendersene conto”. E, un’altra segnalazione, arriva da Pastena, dove – ci fa sapere una lettrice – “la villetta Mariele Ventre questa mattina era aperta con bambini e adulti che non rispettavano alcuna regola”.

La proposta

Intanto il consigliere comunale e provinciale Dante Santoro continua la sua azione di sensibilizzazione per invogliare i cittadini a restare a casa. Dopo aver lanciato l'iniziativa "Fiato Sospeso a casa e vinciamo contro il Coronavirus", adesso segnala la presenza di troppi cittadini che, contravvenendo alla campagna #iorestoacasa, frequentano in massa Parchi e Ville Comunali e ne chiede la chiusura a sindaco e governatore: "Ogni sforzo è inutile se non si pone un limite alla strafottenza ed all'incoscienza, mi segnalano Parchi e Ville comunali affollate di gente che ha scambiato la quarantena per le vacanze di Natale. Il sindaco faccia un'ordinanza di chiusura di questi luoghi e si inizi con una seria e serrata deterrenza di questi atteggiamenti indisciplinati e pericolosi”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, famiglie nei parchi a Salerno, Santoro: "Chiudiamoli"

SalernoToday è in caricamento