menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simon Gautier

Simon Gautier

Covid-19, la madre di Simon Gautier dona fondi al comune di San Giovanni a Piro

La mamma del giovane trovato morto nel Cilento, in un video-messaggio, esprime la propria vicinanza all'Italia e alla macchina dei soccorsi che si è attivata nella ricerca del figlio

Un aiuto concreto da destinare alla Protezione Civile, impegnata in prima linea durante l'emergenza coronavirus nell'assistere la popolazione. Così come lo è stata, durante l'estate dello scorso anno, nelle ricerche del figlio, disperso tra i monti del Cilento e, poi, trovato morto. Il gesto di riconoscenza alla comunità di San Giovanni a Piro e a tutti i soccorritori arriva dalla raccolta fondi organizzata per sostenere le ricerche del 27enne Simon Gautier, turista francese ritrovato morto durante un'escursione nei sentieri cilentani nell'agosto del 2019.

La beneficenza

Quei soldi, raccolti dall'associazione “Amici di Simon”, saranno veicolati dalla famiglia dell'escursionista al conto corrente del Comune che, a sua volta, li verserà alla Protezione Civile. La mamma del giovane, Delphine Godard, in un video-messaggio, esprime la propria vicinanza all'Italia e alla macchina dei soccorsi che si è attivata nella ricerca del figlio, durante i giorni in cui risultava scomparso. Quelle stesse persone che, oggi, si trovano a fronteggiare il Covid 19. "Non c’è un giorno, un'ora in cui non pensi a lui, ma anche a voi tutti che ci avete aiutato e sostenuto così tanto in questa terribile prova" dice la donna rivolgendosi a "vigili del fuoco, soccorritori, pastori, alpini, ma anche tutti i volontari e tutti quelli che all'hotel ci hanno accolti e confortati". "Oggi più che mai - aggiunge - penso a voi. So che la situazione è molto grave in Italia. Bisogna assolutamente che restiate a casa, perchè la pandemia regredisca. Con tutto il nostro cuore noi, la famiglia, gli amici di Simon siamo al vostro fianco", dice la donna nel filmato. "Abbiamo accolto con piacere il messaggio della signora Gautier, anche perchè noi, quando si è verificata la tragedia, abbiamo sentito subito come se Simon fosse stato uno del nostro territorio", evidenziail sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo, ricordando "le energie fisiche e mentali spese per trovarlo" che "purtroppo, non sono bastate". "Ringraziamo anche per il contributo raccolto, al di là di quello può essere l'importo", aggiunge rimarcando che si tratta di "un gesto sentito, spontaneo, bello e che ci fa sentire più in Europa di quanto magari i Capi di Stato ci fanno sentire".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento