Coronavirus, dimessa la biologa di Montano Antilia: è guarita

E' stata la prima contagiata in provincia di Salerno. Due giorni fa ha lasciato l'ospedale "Cotugno" di Napoli ed ora è ospite di alcuni familiari a Salerno e preferisce il silenzio

Il trasporto al "Cotugno" di Napoli

E’ stata dimessa la prima paziente della provincia di Salerno affetta da Coronavirus. Si tratta della biologa di 26 anni, di nazionalità ucraina, Ivanna, residente nella frazione di Abatemarco nel comune di Montano Antilia.

L'annuncio

Da due giorni la giovane è stata dimessa dall’ospedale “Cotugno” di Napoli dove era stata ricoverata lo scorso 26 febbraio.  Ad annunciarlo, durante il Tgset, è stato direttamente il sindaco Luciano Trivelli: “La ragazza è in ottime condizioni di salute e in perfetto stato psicofisico. Dobbiamo mantenere la calma, la guardia deve rimanere altissima. Ma la cosa importante è che dal Coronavirus si guarisce”. La 26enne, che era rientrata da Cremona prima che scoppiasse il primo caso in Italia, non è tornata ancora nel paese cilentano. Ora è ospite di alcuni familiari a Salerno e preferisce il silenzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Rissa in pieno centro a Pontecagnano: un giovane in ospedale

Torna su
SalernoToday è in caricamento