Covid-19, summit tra Prefetto e aziende di trasporto: "Più corse negli orari di punta"

Proseguiranno i controlli da parte delle forze dell'ordine per verificare il rispetto delle normative disposte per evitare la diffusione del virus

È stato affrontato, stamani, in Prefettura, uno tra i temi più delicati della “fase 2” dell’emergenza da Covid-19, quello dei trasporti, oggetto di attenzione da parte del Governo attraverso appositi Protocolli - il “Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nel settore del trasporti e della logistica”, allegato al Dpcm del 26 aprile, e i documenti specifici adottati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ma anche della Regione Campania con le “Linee guida” del 1° maggio scorso, contenenti le misure precauzionali per il trasporto pubblico locale e di linea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il summit

Nella video-conferenza presieduta dal Prefetto di Salerno, alla quale hanno partecipato i segretari delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil con i rappresentanti di categoria di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil-Traporti, si è discusso della necessità di rimodulare i servizi di Tpl, ridotti nella “fase 1” dell’emergenza per essere incrementati nella “fase 2”, a seguito della ripresa di numerose attività produttive con conseguente necessità per i lavoratori di spostarsi sul territorio. Proprio in considerazione dell’aumento dei flussi di viaggiatori e dell’ulteriore intensificazione prevista con il progressivo ritorno a condizioni di normalità, sono stati focalizzati alcuni punti di interesse, che saranno analizzati la prossima settimana. In particolare, le organizzazioni sindacali hanno segnalato l’esigenza di potenziare le corse negli orari di punta e sulle direttrici principali della provincia, per evitare il sovraffollamento e garantire il rispetto del distanziamento sociale, e la necessità di verificare l’attuazione dei Protocolli sanitari, nazionali e regionali, all’interno delle aziende di trasporto, a tutela dei dipendenti, anche con il coinvolgimento delle Forze di Polizia. Al riguardo, il Prefetto ha preannunciato la convocazione di un prossimo incontro per l’esame degli spunti emersi, allargato alla partecipazione della Regione Campania e delle aziende che gestiscono i servizi di trasporto. Quanto all’attività di controllo sul rispetto dei protocolli anti-Covid all’interno delle aziende - già in corso, attraverso gruppi ispettivi “misti”, composti dagli Enti competenti alla vigilanza nei luoghi di lavoro e dalle Forze di Polizia - il Prefetto ha assicurato che il “tavolo di confronto” con le sigle sindacali sarà esteso ai risultati che perverranno in Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento