Cronaca

Lavoro agile e retribuzioni ridotte al Comune di Salerno: "Sospendere le trattenute per tre mesi"

Il delegato Rsu di Salerno, Angelo Napoli, fa appello al sindaco Napoli, all’assessore Della Greca e al direttore Lupacchini del settore Ragioneria, segnalando la situazione di molti colleghi con trattenute in busta paga

Lavoratori sotto la soglia di povertà, interviene la Csa Salerno che chiede uno stop alle trattenute per arginare le difficoltà economiche provocate dall’emergenza Coronavirus.

La proposta

Il delegato Rsu di Salerno, Angelo Napoli, fa appello al sindaco Napoli, all’assessore Della Greca e al direttore Lupacchini del settore Ragioneria, segnalando la situazione di molti colleghi con trattenute in busta paga, che una volta promossa la modalità del “lavoro agile” hanno visto una riduzione della propria retribuzione: “Questi colleghi stanno vivendo enormi difficoltà, non potendo mantenere  lo standard economico  che avevano nei mesi precedenti. Ovviamente siamo ben consapevoli che sono  impegni da rispettare e stanno in capo a chi li ha contratti, tuttavia non è difficile prevedere che nella prossima busta paga di aprile i problemi aumenteranno. Sono in  tanti a chiederci se fosse proponibile una sospensione delle trattenute per un periodo minimo di tre mesi e prolungando, di conseguenza, la rateizzazione. Questo potrebbe fare la differenza per alleggerire il disagio economico di lavoratori che in questo momento chiedono di essere aiutati”. A Napoli fa eco Angelo Rispoli, segretario provinciale di Salerno della Csa: “Plaudo all’iniziativa del nostro delegato Rsu e mi unisco anch’io all’appello rivolto all’amministrazione comunale, affinché non ci siano trattenute per tre mesi, dando respiro a lavoratori che si ritrovano a percepire meno del minimo sindacale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro agile e retribuzioni ridotte al Comune di Salerno: "Sospendere le trattenute per tre mesi"

SalernoToday è in caricamento