”Je sto vicino a te!”, prosegue l'attività di volontariato della Misercordia di Castel San Giorgio

Sono 10 i volontari che assistono quotidianamente persone che non possono uscire per motivi di salute, anziani che vivono da soli e pazienti immunodepressi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

E’ cominciata 7 giorni fa l’iniziativa ”Je sto vicino a te!” , organizzata dalla confraternita della Misercordia di Castel San Giorgio in collaborazione con il Comune. Sono 10 i volontari che assistono quotidianamente e con grande dedizione persone che non possono uscire per motivi di salute, anziani che vivono da soli e pazienti immunodepressi. Le principali attività gratuite predisposte sono la distribuzione di beni prima necessità e di medicinali. Molto importante e delicata poi è la consegna di campioni di analisi cliniche al nosocomio Pascale di Napoli, per il monitoraggio dei pazienti, che avviene con un collegamento tra medici di base, laboratori clinici e ospedali, evitando così che le persone vadano in ospedale per i consueti controlli.  Oltre a questi servizi sanitari strettamente legati all’emergenza Covid-19, utilissima appare anche la distribuzione di beni di prima necessità a famiglie indigenti, individuate dal comune e dalle parrochie. E’ stato organizzato infatti un banco alimentare con prodotti donati ad oltre 100 famiglie dalla ditta “CALISPA S.p.A.” industria conserviera. Infatti, a seguito della sospensione di molte attività lavorative, tanti lavoratori cominciano ad avere difficoltà economiche.“Grazie a nome di ogni cittadino di Castel San Giorgio”, queste le parole pronunciate da Paola Lanzara, sindaco della comunità dell’alto Agro Nocerino Sarnese, che motivano i volontari a continuare tale attività frenetica e rischiosa, ma fortemente solidale. E proprio uno di loro, Rocco, racconta una testimonianza commovente. Qualche giorno fa si è recato da una signora di 87 anni che aveva perso da poco un figlio. Ancora afflitta da tale lutto e spaventata da questa nuova emergenza, aveva deciso di non uscire più da casa e a lasciarsi andare, arrivando addirittura a non mangiare più. Ed è stato proprio il nostro volontario che, con grande dolcezza e determinazione, è gradualmente entrato in relazione con lei, riuscendo piano piano a farla sorridere e a farsi offrire un caffè.
La Misericordia di Castel San Giorgio ha un numero dedicato (TEL.3403730949) per tutte le persone che hanno necessità di tale supporto all’interno del territorio comunale e per l’assistenza a famiglie indigenti: “Seguiamo con estrema attenzione l’emergenza sanitaria nazionale e regionale – afferma il dott. Angelo Mazzariello, Governatore della Confederazione Misericordia di Castel San Giorgio - Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ed il nostro sostegno alla popolazione, agli operatori sanitari, agli amministratori e ai volontari impegnati: sono tutti nei nostri pensieri”.
Per ulteriori informazioni: 3356082111
Castel San Giorgio (Sa), 21/03/2020

Il Governatore della Misericordia di Castel San Giorgio
dott. Angelo Mazzariello

Torna su
SalernoToday è in caricamento