Cronaca

Montecorvino Pugliano, la denuncia di Teresa Masullo: "Mio padre attende il tampone da giorni"

Al suo fianco si schiera il giornalista professionista Amatruda: "Serve più organizzazione e serietà, rispetto alle preoccupazioni. Si mettano da parte le battute e si consolidi la necessaria azione di prevenzione e controllo"

Teresa Masullo è una ragazza che vive nel comune di Pontecagnano. Da oltre una settimana attende il tampone per il papà, che abita a Montecorvino Pugliano e soffre di bronchite interstiziale da alcuni giorni. Finora, però, nessuno – secondo quanto racconta lei stessa su Facebook – nessuno dall’Asl si è fatto vivo: “Attendiamo da giorni. Ci auguriamo qualcuno ci ascolti”.

La critica

Al fianco di Teresa si schiera il giornalista professionista Gaetano Amatruda dell’associazione Andare Avanti: “Teresa ha lo stile tipico di una famiglia di brave persone, non sbraita, non grida. E’ indegno non ascoltarla in quanto  è un suo diritto. Da giorni - aggiunge - la fanno attendere. Serve più organizzazione e serietà, rispetto alle preoccupazioni. La Regione aumenti l’attività di controllo ed organizzazione. Si mettano da parte le battute e si consolidi la necessaria azione di prevenzione e controllo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montecorvino Pugliano, la denuncia di Teresa Masullo: "Mio padre attende il tampone da giorni"

SalernoToday è in caricamento