Covid-19 a Nocera Superiore, morto padre Olimpio Petti: il dolore dei fedeli

Il sacerdote era risultato positivo al virus che avrebbe contratto all’interno dell’infermeria del convento di Santa Maria degli Angeli di Nocera Superiore, dove si era ritirato alla fine del 2016

Dolore nell’Agro nocerino sarnese per la scomparsa di Padre Olimpio Petti, deceduto, ieri pomeriggio, a causa del coronavirus all’età di 98 anni. Il sacerdote era risultato positivo al virus che avrebbe contratto all’interno dell’infermeria del convento di Santa Maria degli Angeli di Nocera Superiore, dove si era ritirato alla fine del 2016.

Il lutto

Nel corso della sua lunga vita ha diretto diversi conventi e santuari della provincia tra cui Sarno, Maiori, il Sacro Cuore di Salerno, Nocera Inferiore, Scafati (dov’è stato per oltre trent’anni) e, infine, il santuario di Materdomini nella sua città natale. La notizia del suo decesso ha fatto subito il giro tra le parrocchie e i fedeli della zona nord della provincia provocando un immenso dolore in quanti lo conoscevano.

Addio a don Alessandro Bignone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

Torna su
SalernoToday è in caricamento