menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: morto un uomo a Scafati, contagiato infermiere a Pagani

Seconda vittima, in provincia di Salerno, dopo il decesso del comandante dei vigili del fuoco di Sala Consilina. Il sindaco Salvati: "E’ un momento difficile per tutti. Bisogna restare uniti e continuare a seguire le indicazioni di Governo e Regione"

Secondo decesso, oggi, in provincia di Salerno per il Coronavirus. Dopo il comandante dei vigili del fuoco di Sala Consilina, nel pomeriggio è spirato anche un anziano di 84 anni che viveva nel comune di Scafati. L’anziano, da giorni, era ricoverato presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale “Mauro Scarlato”.

L’appello del sindaco Salvati:

“Alla sua famiglia, a cui sono legato da rapporti di amicizia e profonda stima, va il mio personale cordoglio e quello dell’intera Amministrazione comunale. A voi tutti chiedo una preghiera affinché tutta la comunità possa stringersi a loro in questo difficilissimo momento. Come sindaco voglio esprimere, inoltre, il mio personale cordoglio anche alla famiglia del vigile del fuoco di Sala Consilina deceduto ugualmente oggi, nel reparto di terapia intensiva respiratoria di Scafati, sempre a causa del Coronavirus. E’ un momento difficile per tutti. Bisogna restare uniti e continuare a seguire le indicazioni che ci vengono fornite dal Governo e dalla Regione per far si che questo virus non continui a diffondersi e a fare vittime. Insieme possiamo farcela. Non molliamo e continuiamo ad avere fede”.

L’altro caso

Intanto, dopo quello di Scafati, un altro infermiere, questa volta di Pagani, è risultato positivo al tampone. L’uomo lavora presso l’ospedale “Andrea Tortora” ed è in quarantena presso la sua abitazione.

Primo morto a Cava

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento