Coronavirus: tampone positivo a Polla, caso sospetto a Piaggine

Resta alta l'apprensione in tutti i comuni della provincia di Salerno. Ad Angri un pediatra chiude, in via precauzionale lo studio, perchè la figlia che lavora a Roma è risultata positiva al test

Nuovi casi di Coronavirus in provincia di Salerno. Dopo le conferme arrivate ieri su un anziano di Mercato San Severino e su un uomo di Salerno, l'attenzione resta alta anche negli altri comuni.

Il nostro video a Salerno città: parlano i cittadini

Caos a Polla

Tre giorni fa una donna calabrese di 38 anni si è sentita male mentre era in viaggio a bordo di un autobus nei pressi dello svincolo autostradale di Sala Consilina. Immediato l’intervento dei sanitari del 118 che l’hanno trasportata all’ospedale “Luigi Curto”di Polla dov’è subito scattato il protocollo per il Covid-19. Alla paziente sarebbero stati effettuati due tamponi: il primo è risultato negativo, il secondo positivo. Ma, proprio a seguito del primo risultato, la donna sarebbe stata dimessa e sarebbe rientrata in Calabria. Subito è partita la segnalazione alle forze dell’ordine che, dopo averla rintracciarla, l’hanno messa in quarantena. In quarantena anche le persone che sono entrate in contatto con lei, a partire dagli altri passeggeri del pullman e alcuni sanitari.

Il caso Piaggine

Intanto, nella serata di ieri, il sindaco Guglielmo Vairo ha comunicato all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania la presenza di un caso sospetto di Covid-2019. L’uomo in questione e le persone entrate in contatto con lui, comunque, sono asintomatiche. Ma, il primo cittadino, ha già provveduto a disporre l’ordinanza di quarantena sia per il paziente che per i suoi familiari conviventi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad Angri

E’ risultata positiva al tampone anche la figlia di un noto pediatra angrese, il quale, però, non è stato a contatto con lei in quanto quest’ultima lavora all’ospedale “Gemelli” di Roma da un mese. L'uomo, in via precauzionale, ha sospeso l'attività ambulatoriale per due settimane. Nella città dell’Agro, comunque, non si registrano casi di persone positive al virus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento