Coronavirus, prima vittima a Pontecagnano Faiano: il cordoglio di Lanzara

Si tratta di una donna di 67 anni risultata positiva al tampone. Il sindaco: "Questa giornata servirà per far capire a qualcuno che il Covid-19 è una cosa seria, che la gente muore non solo nelle regioni da noi lontane o nei comuni a noi vicini"

La città di Pontecagnano Faiano piange la prima vittima di Coronavirus. Si tratta di una donna di 67 anni residente nel centro abitato, ma ricoverata all'ospedale "San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona" di Salerno per le complicanze sopraggiunte a seguito del contagio da Covid-19.

Il cordoglio del sindaco Lanzara:

“Speravo non arrivasse mai questo giorno; il giorno in cui avremmo dovuto dire addio ad un nostro concittadino, parente, amico. Speravo non accadesse mai. Conoscevo la signora, sono molto legato a lei e alla sua famiglia alla quale esprimo le più sentite condoglianze a nome di tutta la Città. Questa giornata servirà per far capire a qualcuno che il Covid-19 è una cosa seria, che la gente muore non solo nelle regioni da noi lontane o nei comuni a noi vicini. Anche a Pontecagnano Faiano, come nel resto del mondo, c’è bisogno di osservare le regole, c’è bisogno di buon senso perché il virus può essere mortale. Ora chiedo rispetto per la vittima e che si lasci qui alla famiglia solo il proprio messaggio di cordoglio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri contagi

Diciassette sono a casa in quarantena senza sintomi e in discrete condizioni; solo due sono ricoverati in ospedale, ma nessuno in terapia intensiva. Altre due persone fra quelle affette da Covid-19, sono già risultate negative al secondo test. Da molti giorni, quindi, il numero dei contagi è lo stesso, nonostante il numero dei tamponi effettuati sia sempre molto elevato (15 solo ieri) e tutti con esito negativo dallo scorso 15 aprile. Anche i dipendenti comunali che non lavorano in smart working e gli agenti della Polizia Municipale sono stati sottoposti al test e nessuno fra questi è risultato positivo. "Insomma, l’impegno è costante e l’attenzione altissima. Con la collaborazione di ciascuno di noi, e nel ricordo di questa donna che sarà sempre nei nostri pensieri, potremo fronteggiare insieme questo momento delicato e triste della nostra storia” conclude il primo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Allerta meteo in Campania, i sindaci salernitani chiudono le scuole: ecco i comuni

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento