Il signor Masullo non è di Pontecagnano, ma l'Asl a cui fa riferimento sì: la precisazione della redazione per Lanzara

Il sindaco di Pontecagnano Giuseppe Lanzara non ha inviato, ad oggi, smentite alla nostra redazione, ma ha richiesto, attraverso alcuni commenti su Facebook alla nostra responsabile provinciale, di rimediare a un presunto errore nell'articolo: ecco cosa è emerso

"Il mio papà, Fernando Masullo è residente a San Vito di Montecorvino Pugliano, mentre io sono residente a Pontecagnano: è vero, non l'ho precisato. Ma l'Asl di pertinenza per Montecorvino è quella di Pontecagnano: come mai il sindaco, quindi, chiede di precisare il comune di residenza di mio padre?"

E' quanto ha osservato Teresa Masullo, residente a Pontecagnano, che, nei giorni scorsi, anche attraverso la nostra testata, ha denunciato la lunga attesa per il tampone per verificare la positività o la negatività di suo padre al Covid-19. Il sindaco di Pontecagnano Giuseppe Lanzara non ha inviato, ad oggi, smentite alla nostra redazione, ma ha richiesto, attraverso alcuni commenti su Facebook (inerenti ad un'altra denuncia di una cittadina di Pontecagnano cui è seguita una replica ndr) alla nostra responsabile provinciale, di correggere il presunto errore presente nell'articolo in cui abbiamo riportato il racconto e l'appello della signora Masullo, preoccupata per la salute di suo padre.

La precisazione e la solidarietà

Tuttavia, ripetendo le verifiche in merito al fatto, è emerso come il dettaglio non inizialmente precisato in merito alla residenza diversa di padre e figlia (la signora Masullo risiede a Pontecagnano e suo padre a Montecorvino Pugliano ndr), risulti assolutamente irrilevante , differentemente da quanto denunciato dal sindaco, in quanto il Dipartimento di Prevenzione (che fa capo dl Distretto 68 di Giffoni Valle Piana) a cui il signor Masullo fa riferimento per il test del tampone è, ad ogni modo, quello di Pontecagnano. Ci sembra pertanto doveroso esprimere solidarietà alla nostra responsabile provinciale che, a mezzo social, è stata protagonista di una discussione accesa con il sindaco Lanzara che ci ha accusato di  fare "strumentalizzazioni" (vedi screenshot in basso ndr). Nel rispetto del nostro lavoro e dei nostri lettori, quindi, abbiamo ritenuto di approfondire la vicenda come è nostro costume, rinnovando l'in bocca al lupo alla nostra lettrice, la signora Masullo, e al suo papà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

precisazione-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento