Covid-19, primo morto a Salerno: nuovi rinforzi al "Ruggi d'Aragona"

L'anziano, residente nel quartiere di Torrione e già malato di tumore, è deceduto ieri presso l'azienda ospedaliera universitaria di via San Leonardo. I posti letto iniziano a scarseggiare sia nel reparto di terapia intensiva che in quello di Rianimazione

 Primo decesso, nella città di Salerno, a causa del Coronavirus. Si tratta di un anziano, residente nel quartiere di Torrione, che - riporta Il Mattino - già aveva problemi oncologici. Ieri il decesso presso l’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” dov’era ricoverato da una settimana.

I rinforzi

Intanto, mentre i posti letto iniziano a scarseggiare sia nel reparto di terapia intensiva che in quello di Rianimazione, si va rafforzando il personale sanitario dopo l’appello lanciato dai vertici dell’Asl di Salerno. Hanno deciso di scendere al fianco degli operatori già attivi presso il plesso di via San Leonardo ben 11 medici in pensione e anche due specializzande: si tratta di una giovane medico iscritta al quinto anno di anestesia e rianimazione e di un’altra al terzo anno di Igiene e medicina preventiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa: spostarsi in un altro comune? Per la spesa sì, per il parrucchiere no

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ictus fulminante: muore a 54 anni il dottor Luongo, il cordoglio del sindaco di Montano Antilia

Torna su
SalernoToday è in caricamento