menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michela Di Giore

Michela Di Giore

Covid-19, il racconto di un'insegnante ricoverata a Polla: "Le notti sembrano infinite"

Michela Di Giore, originaria di Atena Lucana, è risultata positiva al tampone e da nove giorni viene costantemente monitorata dal personale sanitario dell'ospedale "Luigi Curto"

Una insegnante di musica di Atena Lucana, Michela Di Giore, è ricoverata da nove giorni all’ospedale “Luigi Curto” di Polla in quanto risultata positiva al Coronavirus. La donna, fortunatamente, sta abbastanza bene ed è costantemente monitorata dal personale sanitario. Fin dal primo giorno di ricovero racconta la sua vita quotidiana su Facebook pubblicando anche delle fotografie.

Il suo ultimo post:

Da quando sono qui, le notti hanno durate infinite, sembrano avere numero di ore in più rispetto al dì. La fatica ad addormentarsi. La stanchezza presente. Il sonno leggero. Il mio sguardo rivolto al cielo che attraversa l'immensa balconata della camera. I pensieri infiniti. La mente assorta. Il vuoto interiore. Poi... arriva, le palpebre si socchiudono, il mio corpo si abbandona in quel lattice che ormai quasi non restituisce più, posizioni diventate così scomode. In sottofondo scompaiono i rumori del reparto.  Il sonno. Improvvisamente il ritorno alla realtà. Una pesantezza fisica, le mani irrigidite, le gambe ancora addormentate, i muscoli contratti, gli occhi che fanno fatica ad aprirsi. Il mio istinto va al cellulare. Lo guardo, mi accorgo che è trascorsa solo un'ora al massimo due.  La mia mente torna a pensare, vorrebbe sognare, ma non ci riesce. È lunga la notte!!! Così per tre, quattro, cinque, sei volte. Poi il canto del gallo!! Anch'esso sempre presente. I parametri sono stati già tutti presi!!! Ormai tutti regolari. La luce inizia ad affiorare, il cuculo dei colombi sembra voglia parlarti. È giorno, la vita continua nel silenzio della cittadina intorno, l'Omeprazolo già degludito, il canto degli uccellini, l'aria fresca che invade la camera. L'ambiente intorno areato, entra nuova quotidianità. Si ricomincia a vivere, nell'attesa di assaporare la libertà!!!!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento