menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19 a Scafati: altri otto contagiati, quattro sono magrebini

Il sindaco Salvati chiederà al governatore De Luca di "prevedere l’isolamento dei soggetti positivi, allontanandoli dai contesti familiari"

Aumentano i casi di Covid-19 nella città di Scafati. Se da un lato si contano quattro nuovi cittadini in via di guarigione (doppio tampone negativo, in attesa di certificazione dell’Asl), dall’altro si registrano nuovi contagiati: quattro sono appartenenti alla comunità magrebina ed hanno avuto contatti con il primo cittadino marocchino che era risultato positivo e con i suoi familiari (anche loro infetti); gli altri quattro sono tutti appartenenti a nuclei familiari di persone già positive ed erano già in isolamento domiciliare.

L’annuncio

A fornire i dati è il sindaco Cristoforo Salvati: “Ci siamo già attivati per predisporre nuove misure di contenimento della diffusione del virus. La prossima settimana saranno attivate le Usca (unità speciali di continuità assistenziale) che supporteranno il lavoro di medici e pediatri di base per la gestione dei pazienti Covid domiciliati. Per quanto riguarda la comunità magrebina, che vive nel nostro centro storico, provvederemo ad intensificare le attività di informazione nella zona e, ovviamente, ad incrementare i controlli per accertare il rispetto delle disposizioni in vigore”.

L’appello al governatore

Salvati chiederà a De Luca di “aiutare noi sindaci nella gestione dei soggetti positivi domiciliati, che purtroppo diventano quasi sempre fonte di ulteriore contagio nell’ambito dello stesso nucleo familiare in cui sono inseriti, rappresentando un rischio concreto di infezione per gli altri familiari conviventi”. Infine spiega la sua proposta: “Prevedere l’isolamento dei soggetti positivi, allontanandoli dai contesti familiari. Per fare ciò bisogna individuare strutture ricettive o case di accoglienza che possano dare ospitalità a tutti i positivi che non hanno bisogno di ricovero ospedaliero, ma che devono restare necessariamente isolati dagli altri fino a quando non risultano nuovamente negativi. Purtroppo noi sindaci non abbiamo le risorse necessarie per fronteggiare da soli questa emergenza, abbiamo bisogno del supporto della Regione e del Governo per procedere e tutelare davvero le nostre comunità. Solo isolando i contagiati in strutture preposte, dove non possano avere contatti con gli altri, saremo davvero in grado di garantire l’isolamento dei soggetti contagiati e di evitare che infettino altre persone, soprattutto i propri familiari conviventi” conclude Salvati.

A Pagani

Altri due casi di positività al virus si sono registrati nella città di Sant’Alfonso. Ad oggi il numero dei casi totali positivi è 25.

A Cava

Oggi sono stati accertati altri due contagiati. Complessivamente, i casi di Covid-19 sono 36 (6 deceduti, 7 guartiti, 23 positivi di cui tre ricoverati in ospedale e 20 a casa).

Ad Angri

Sono 28 i casi positivi ad Angri, in ragione di un nuovo caso comunicato oggi dal sindaco Cosimo Ferraioli. Mentre invece sono tre le persone che risultano guarite dal Covid-19. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento