Covid-19, Vallo di Diano: comincia lo screening di massa

Coinvolge soggetti esposti al rischio di contagio del virus: volontari di protezione civile, commercianti e a quanti nella prima fase emergenziale hanno continuato a lavorare. Screening anche a Giffoni Valle Piana e Sei Casali

E' cominciata oggi nel Vallo di Diano, la campagna di screening sui residenti dei cinque comuni, ex zona rossa, Auletta, Atena Lucana, Caggiano, Polla e Sala Consilina.

I dettagli

I tamponi rinofaringei sono stati effettuati nei comuni di Polla, circa 400, e di Caggiano, circa 300. In quest'ultimo comune e' stato anche adottato il metodo 'drive-in': ci si mette in coda con l'auto e si viene testati a bordo dei veicoli. Nei prossimi giorni saranno coinvolti anche altri comuni tra cui Teggiano e Sassano. Lo screening coinvolge soggetti esposti al rischio di contagio del virus: volontari di protezione civile, commercianti e a quanti nella prima fase emergenziale hanno continuato a lavorare in quanto impegnati in settori strategici ed essenziali. La campagna, promossa dalla Regione Campania, viene effettuata dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno in collaborazione il Distretto sanitario locale e l'ospedale "Curto" di Polla.

Picentini

Il Comune di Giffoni Valle Piana e il Comune di Giffoni Sei Casali in sinergia per la definizione della Fase-2 dell’emergenza Coronavirus. Questa mattina il Sindaco di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano, e il Sindaco di Giffoni Sei Casali Francesco Munno, hanno incontrato il dottor Michele Falvella dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno per la programmazione di una giornata di screening volta a contrastare la diffusione del Covid-19 e per avere un quadro chiaro sulla situazione epidemiologica nella macro-area “delle due Giffoni”. Pertanto, nei prossimi giorni, sarà possibile svolgere i tamponi orofaringei sulle seguenti categorie (amministratori, dipendenti comunali, agenti della Polizia Locale, operatori ecologici, volontari della Protezione Civile, volontari del 118 e Croce Rossa, membri di pubblica utilità: medici di base, pediatri, operatori sanitari, farmacisti, attività commerciali: titolari e dipendenti di supermarket, market, salumerie, tabacchi, banche, poste, autisti servizi pubblico locale e privati, le RSA con dipendenti e utenti e centri per disabili).

I commenti

“Ci apprestiamo ad entrare nella seconda fase senza registrare alcun nuovo contagio e sempre con la massima attenzione per la tutela della salute pubblica – ha dichiarato il Sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano -. Un risultato importante, raggiunto con il grande lavoro effettuato e grazie all’impegno e ai sacrifici della comunità giffonese. Tutto questo non deve essere vanificato da comportamenti irresponsabili che rischiano di compromettere quanto di buono fatto fino ad oggi. Fase-2 non significa “liberi tutti” ma è un momento in cui dovremo convivere con il virus e pertanto vi invito a rispettare le regole”. “Attraverso questo screening gratuito - sottolinea il Primo Cittadino di Giffoni Sei Casali, Francesco Munno - vogliamo tutelare tutte quelle persone che durante questa emergenza sanitaria hanno continuato a lavorare a contatto con il pubblico. Voglio ricordare che l’intera Comunità di Giffoni Sei Casali ad oggi non ha registrato casi di positività, per cui voglio condividere le parole del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, invitando tutti a non farsi prendere dal facile entusiasmo abbassando la guardia e vanificare gli sforzi fatti finora”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento