Covid-19 a Capaccio, nuovo servizio di assistenza per le famiglie in difficoltà

Parte da oggi il Servizio denominato "Una comunità si prende cura". Appello del sindaco Alfieri alle imprese del territorio, perché contribuiscano alla raccolta di generi alimentari

L’amministrazione comunale di Capaccio Paestum avvia da oggi un nuovo servizio di supporto alle famiglie esposte al rischio povertà a causa dell’epidemia da Coronavirus. “Non c’è nessuna emergenza alimentare – spiega il sindaco Franco Alfieri – mentre è già in crescita il numero delle famiglie che, anche con supermercati e negozi di generi alimentari in funzione, presto non avranno più soldi sufficienti a fare la spesa. Mi riferisco a nuclei familiari che fino a ieri si reggevano su entrate provenienti da piccole attività o lavori alla giornata, magari già collocate sulla soglia della povertà. Oggi la loro condizione può peggiorare velocemente, fino a divenire drammatica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le informazioni

Per venire tempestivamente incontro a queste situazioni di disagio, che rischiano di crescere di numero nelle prossime settimane, l’Amministrazione Comunale attiva da oggi il Servizio denominato “Una comunità si prende cura”. L’obiettivo è di aumentare il numero e la periodicità dei pacchi che, in collaborazione con il Banco Alimentare, i Volontari di Protezione Civile distribuiscono alle famiglie di Capaccio Paestum che ne hanno necessità. Per questo motivo il Comune lancia un nuovo sistema di raccolta, coinvolgendo imprese di produzione agroalimentare, supermercati e negozi di alimentari. Per il ritiro dei beni donati, le imprese benefattrici potranno rivolgersi alla Struttura Operativa del Servizio “Una comunità si prende cura”.  contattando il numero telefonico 0828 1998044, al quale i Volontari di Protezione Civile rispondono dalle 9 alle 12  e dalle 15 alle 19. “Sappiamo bene – commenta ancora il primo cittadino – che anche produttori ed esercenti devono fronteggiare un momento di crisi. Eppure facciamo appello al loro spirito comunitario, in quella che mi auguro possa essere una grande gara di solidarietà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

  • Covid-19: i contagi superano quota 200 in provincia, due bimbi positivi a Salerno e 2 casi a Baronissi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento