Emergenza Coronavirus: le precauzioni anti-contagio negli uffici comunali di Salerno

Il Comune: "Continueranno ad assicurare, in via ordinaria e ciascuno per la propria competenza, la normale apertura degli uffici pubblici"

Precauzioni e provvedimenti contro il Coronavirus, anche negli uffici comunali di Salerno, seguendo la direttiva del Ministro della Pubblica Amministrazione sulle “prime indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica".

Le nuove disposizioni per le parrocchie

L'annuncio di Palazzo di Città

Sentito il Segretario Generale;
Non essendo stati assunti dalle Autorità competenti, né a livello nazionale né a livello regionale, provvedimenti di chiusura generalizzata degli uffici pubblici riguardanti la Regione Campania, gli uffici del Comune di Salerno continueranno ad assicurare, in via ordinaria e ciascuno per la propria competenza, la normale apertura degli uffici pubblici ed il regolare svolgimento di tutte le attività istituzionali

Diverse, ad ogni modo, le precauzioni scelte per contenere il Coronavirus. Per iniziare, i dipendenti e coloro che, a diverso titolo, operano presso gli Uffici Comunali, qualora provengano da una delle aree segnalate per il contagio (di cui all’art. 1, comma 1 del decreto legge 6/20) o che abbiano avuto contatto con persone provenienti dalle medesime aree, sono tenuti a comunicare tale circostanza all’amministrazione, anche per la conseguente informativa all’Autorità sanitaria competente. Inoltre, le iniziative e gli eventi aggregativi di qualsiasi natura, cosi come ogni forma di riunione e attività formativa si potranno tenere privilegiando modalità telematiche e, quando non possibile, limitando l’accesso alle persone strettamente necessarie e, comunque, evitando di far affluire troppe persone contemporaneamente. L'obiettivo è garantire un’adeguata distanza tra loro come misura precauzionale.

L'avviso

Le attività degli Uffici adibiti al ricevimento del pubblico o in generale nei locali frequentati da personale esterno avranno regolare svolgimento, raccomandando l’adozione delle cautele indicate dal Ministro della Salute e di quelle di seguito elencate. Gli Uffici dovranno regolamentare, nell’ambito dell’orario di apertura al pubblico, l’accesso scaglionato di un numero limitato di persone al fine di evitare, per quanto possibile, almeno in questa fase contingente, situazioni di eccessivo sovraffollamento di persone in ambienti di piccole dimensioni e poco areati, sia negli uffici che nelle sale di aspetto.

Le pulizie

Alla ditta incaricata della pulizia dei locali comunali è stata impartita disposizione per un’accurata pulizia e disinfezione degli ambienti lavorativi ad ogni fine giornata. Si è, inoltre, proceduto all’acquisto di distributori di gel disinfettanti alcolici o analoghi disinfettanti, che sono stati collocati all’ingresso del Palazzo di Città, all’interno nei piani, e negli altri Uffici periferici. E’ stato affisso, infine, all’ingresso del Palazzo di Città, all’interno nei piani, e negli altri Uffici periferici un cartello contenente le dieci raccomandazioni elaborate dal Ministero della Salute. Tali misure saranno suscettibili di modifica e integrazioni a fronte di eventuali diverse determinazioni del Ministero della Salute, del Ministero della Pubblica Amministrazione e della Prefettura.

L'appello

Si confida sul senso di responsabilità di tutti, rassicurando che sarà data massima attenzione affinché lo svolgimento dei servizi possa essere garantito con le dovute cautele e con ogni misura utile a prevenire possibili rischi alla salute.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Campania in zona gialla per cinque giorni: ecco le regole da rispettare

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento