rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Sala Consilina

Vallo di Diano, l'Arpac avvia il monitoraggio ambientale

I controlli riguarderanno le acque superficiali, le acque sotterranee ed i sedimenti fluviali

È partita nei giorni scorsi l’attività di monitoraggio ambientale nell’area del Vallo di Diano da parte di Arpac. A renderlo noto il consigliere regionale Corrado Matera, che nei mesi scorsi ha presentato un emendamento, approvato dal consiglio regionale, affinché fossero avviate azioni di verifica ambientale nell’area in questione. 

L’attività

“I controlli – spiega Matera - sono stati affidati all’Arpac, e in questa fase riguardano in particolare campionamenti di acque superficiali, acque sotterranee e sedimenti fluviali. Insieme all'associazione Resta, con la quale abbiamo instaurato rapporti di confronto costante sul tema, abbiamo partecipato alle operazioni. Nei prossimi giorni i tecnici dell’Arpac continueranno i prelievi nella vasta area interessata dal progetto. In attesa di conoscere i risultati, intanto è giusto segnalare che l’attività di monitoraggio sta trovando nelle varie tappe la più totale approvazione dei cittadini valdianesi residenti, che sono i primi a volerci vedere chiaro. Insieme condividiamo la stessa certezza: la salute dei cittadini e la difesa del territorio vengono prima di tutto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallo di Diano, l'Arpac avvia il monitoraggio ambientale

SalernoToday è in caricamento