Angri, al via il corso per “Commissari per l’ospitalità": l'accordo con l'Unisa

Si tratta di un corso di formazione che si avvale anche della presenza di docenti dell’Universita` di Salerno, attraverso un protocollo di intesa che è stato sottoscritto con l’Ateneo di Fisciano

Castello Doria

Sigliato, il protocollo d’intesa tra il “Centro Ricerca Sperimentale in Economia e Servizi Sociali” di Nocera Inferiore e l'Università di Salerno. Al via, dunque, un corso di 162 ore, destinato a 30 giovani residenti ad Angri, per la formazione gratuita di “Commissari per l’ospitalità”, che si svolgerà presso la Cittadella della Carità, sita in via Adriana, proprio ad Angri.

La partecipazione

Le domande di iscrizione potranno essere ritirate, compilate e consegnate presso lo sportello URP del comune. Un corso di formazione che si avvale anche della presenza di docenti dell’ Università di Salerno, attraverso un protocollo di intesa che è stato sottoscritto con l’Ateneo di Fisciano, Dipartimento di Informatica che coordina il progetto Horizon 2020 “Route-To-Pa” che intende stimolare le comunità locali e le Pubbliche Amministrazioni a co-creare e rendere disponibili Open Data sui Beni Culturali e sulle risorse territoriali, attraverso l'utilizzo della piattaforma SPOD, in modo da fornire dati a supporto del patrimonio culturale regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parla il sindaco di Angri:

“Offriamo una possibilità di alta formazione per giovani disoccupati angresi, che attraverso i beni culturali, potranno sviluppare una futura opportunità  lavorativa. Ho aderito con entusiasmo all’iniziativa dell’assessore alla Cultura Giuseppe D’Ambrosio e del Centro Ricerca Sperimentale in Economia e Servizi Sociali, che oltre ad organizzare in maniera gratuita il programma didattico, ha proposto un interessante protocollo di intesa con l’Universita` di Salerno, per la creazione e l’utilizzo degli Open Data in relazione ai beni culturali della nostra città. A tutti coloro che parteciperanno al corso auguro di essere fieri testimoni della nostra storia”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento