menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Corte dei Conti avvisa il Comune: "Allarme rosso sui bilanci"

Bocciate le controdeduzioni ai 16 rilievi: nel mirino - rivela Il Mattino - i costi del personale e delle società partecipate. Giovedì l'esame della sezione di controllo

La Corte dei Conti torna a prendere di mira il Comune di Salerno sui bilanci. La sezione regionale di controllo - rivela Il Mattino oggi in edicola - è stata convocata per giovedì prossimo con all'ordine del giorno le irregolarità contabili contestate a Palazzo di Città. Contestazioni, articolate in ben 16 punti: si da dalla tardiva approvazione del rendiconto 2012 agli equilibri di bilancio, dalle spese per il personale ai rapporti con le società partecipate, cui l'amministrazione comunale ha già replicato con le proprie deduzioni. Tra i punti più densi della relazione spicca quello dedicato ai rapporti tra il Comune e le società partecipate.

Nonostante, infatti, le precisazioni fornite dall'amministrazione De Luca, nella relazione si legge che "non è possibile superare i rilievi in quanto permangono disallineamenti tra crediti e debiti dell'ente e degli organismi partecipati quantificati dal ministero del Tesoro nel novembre 2011 in circa 20 milioni di euro. In particolare l'ente conferma il disallineamento, in relazione a Salerno Solidale e Salerno Mobilità, per i crediti vantati da tali società a titolo di interessi moratori, nonochè il disallineamento, in relazione al parco scientifico e tecnologico, per crediti non ben identificati".

Il pericolo intravisto dalla Corte dei Conti è quello di "effetti distorsivi sia sugli equilibri sia sul patto di stabilità finanziario". Ma - sempre al Mattino - l'assessore al bilancio Alfonso Buonaiuto annuncia: "Chiariremo tutti i dubbi".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento