rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Via Ferrovia

Dissesto idrogeologico: bagno di folla per il corteo della Cgil

Centinaia, le sigle, i lavoratori ed i licenziati che, riunendosi alla stazione, hanno aderito al corteo indetto dalla Cgil

Boom di presenze al corteo della Cgil contro il dissesto idrogeologico, partito da piazza Ferrovia e diretto in Prefettura, passando per Corso Vittorio Emanuele. Insieme ai sindacalisti, anche l'assessore comunale alle Politiche Sociali, Nino Savastano, l'assessore comunale all'Ambiente, Gerardo Calabrese ed i consiglieri regionali Gianfranco Valiante e Donato Pica, Alfonso Andria, insieme ad amministratori del Cilento e Vallo di Diano. La Cgil Salerno ribadisce che l'emergenza principale riguarda la riapertura al transito della Cilentana, la Sp430: "Che le responsabilità sulle strade fondamentali per la viabilità  vengano, a questo punto, trasferite all’Anas, per una rapida risoluzione della grave problematica".

Corteo Cgil contro dissesto idrogeologico/Bove Gallery

In  prima fila, anche gli ex-dipendenti della Filtrona che hanno ribadito la loro indignazione circa il licenziamento di sana pianta incassato lo scorso venerdì dai vertici della multinazionale inglese Essentra: "La colpa è innanzitutto della politica nazionale che non pretende, nè ottiene rispetto dalle aziende estere: in un minuto, i vertici della Filtrona hanno deciso di dislocare l'azienda, lasciando l'Italia, senza un minimo di preavviso per via delle tasse elevate. Noi intendiamo portare a Roma la nostra battaglia, per chiedere a tutti di aiutarci: non è accettabile nel nostro Paese tale modalità di licenziamento".

In collaborazione con Francesco Bove

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto idrogeologico: bagno di folla per il corteo della Cgil

SalernoToday è in caricamento