rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Centro / Piazza Vittorio Veneto

Feneal Uil, un corteo funebre per celebrare la "morte del lavoro"

L'iniziativa si terrà venerdì prossimo con partenza alle 17 e 30 dalla stazione ferroviaria, piazza Vittorio Veneto. Luigi Ciancio: "Consegneremo in prefettura un elenco di opere cantierabili, tra cui il raccordo Salerno-Avellino"

Un corteo funebre per protestare contro la "morte del lavoro": l'iniziativa, a cura della Feneal Uil, è in programma per venerdì 24 febbraio con partenza alle 17 e 30 dalla stazione centrale di Salerno, in piazza Vittorio Veneto. Il corteo percorrerà corso Vittorio Emanuele e si fermerà in piazza Portanova. A quel punto una delegazione del sindacato degli edili si recherà presso la prefettura di Salerno per consegnare un elenco di opere cantierabili allo scopo di dare una boccata d'ossigeno al comparto e all'economia locale.

"Celebreremo il funerale del lavoro che purtroppo non c'è - ha spiegato il segretario provinciale Feneal Uil Luigi Ciancio - venerdì sarà fatto un vero e proprio corteo funebre, con tanto di bara, fiori e un figurante nella parte del prete". Una vera e propria provocazione, che però non resterà una iniziativa isolata: "Tra le opere da cantierare che porteremo al prefetto c'è innanzitutto il raccordo Salerno - Avellino, un'opera già finanziata in passato, ossia la realizzazione della terza corsia sia in direzione Sud che in direzione Nord". Un'opera ritenuta fondamentale dalla Feneal Uil e di grande importanza per la Comunità Europea. "Da sabato - prosegue Luigi Ciancio - continueremo quindi a darci da fare per la rinascita del lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feneal Uil, un corteo funebre per celebrare la "morte del lavoro"

SalernoToday è in caricamento