menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il corteo dei salviniani

Il corteo dei salviniani

Corteo per la sicurezza della Lega a Salerno: nei guai dodici contestatori

Il Gup Indinnimeo ha respinto la richiesta di archiviazione della Direzione Distrettuale Antimafia. Nel mirino la contromanifestazione, non autorizzata, per contestare l'iniziativa dei salviniani

Nuovi guai per dodici persone, identificate dalle forze dell’ordine, che parteciparono ad una manifestazione organizzata per contestare il corteo per la sicurezza della Lega di Matteo Salvini sul lungomare di Salerno. I fatti risalgono all’11 settembre del 2018.

Il processo

Il gup Piero Indinnimeo, dopo aver respinto la richiesta di archiviazione della Dda di Salerno, ha chiesto una nuova formulazione del capo di imputazione ipotizzando la violazione dell’articolo 18 del decreto regio in materia di pubblica sicurezza che prevede il preavviso in Questura di qualsiasi manifestazione pubblica. Al termine di una lunga camera di consiglio - riporta Il Mattino - ha dato un’interpretazione allargata e moderna al decreto, ritenendo che due dei partecipanti, con i loro post pubblici su facebook, abbiamo “promosso” in maniera non autorizzata la contromanifestazione alla “passeggiata per la legalità” organizzata dai leghisti di Salerno e che gli altri dieci, con i loro cori nei confronti della Lega, abbiamo partecipato di fatto, ad una manifestazione non autorizzata. In quella circostanza, a seguito di alcuni tafferugli furono arrestati anche due giovani per i quali si procede separatamente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento