menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Costa Allegra, a casa i due anziani di Agropoli

Nei giorni scorsi i figli della coppia avevano espresso preoccupazione ma relativa tranquillità nonostante non fossero riusciti a mettersi in contatto con i genitori: sono rientrati ad Agropoli

Una disavventura fortunatamente conclusasi con un lieto fine quella dei due coniugi di Agropoli che erano a bordo della Costa Allegra, la nave interessata nei giorni scorsi da un incendio e per alcuni giorni in avaria al largo delle isole Seychelles. "Una bolgia dantesca, ma il personale è stato molto professionale e molto umano" così si è espresso Costabile Cilento, preside in pensione della cittadina cilentana, in crociera con la moglie.

Secondo quanto si apprende dall'ANSA Cilento è rientrato questa mattina a Fiumicino e si è poi diretto a casa a mezzogiorno. Ora che il peggio è per fortuna alle spalle l'ex preside ha potuto raccontare la sua disavventura: "Paura? Quando è scattato l'allarme e ci hanno riuniti nei punti di raccolta - spiega il preside Cilento, 85enne, in crociera insieme alla moglie - eravamo pronti ad imbarcarci sulle scialuppe, poi l'ordine è rientrato".

Costabile Cilento rivela: "Non avevo mai dormito alla luce delle stelle - prosegue il suo racconto - In cabina c'era un caldo insopportabile, così abbiamo trascorso tre notti e quattro giorni sul ponte. Di notte c'era tanta umidità, ma il problema più grande era la mancanza di acqua. Non avevo mai fatto la barba con l'acqua minerale: quella sulla Costa Allegra è stata la prima volta. I servizi igienici non funzionavano, è stato questo il problema più grande. Alla fine c'era un tanfo indescrivibile, sembravamo tanti dannati nella bolgia dantesca riservata agli adulatori".

Il preside di Agropoli però sottolinea la professionalità e l'umanità del personale di bordo: "E' stata un'esperienza forte, ma il personale dell'equipaggio è stato straordinario, dal punto di viste professionale, ma soprattutto umano". Tra l'altro, Cilento ha incontrato più volte il comandante Alba: "L'ho incontrato un paio di volte, è stato sempre in prima linea nella gestione dell'emergenza. Prima di lasciare la nave, ci siamo abbracciati. Con Costa Crociere ho girato tre quarti del globo - ha concluso Costabile Cilento - Questa era la decima crociera e finora era andato tutto meravigliosamente bene. Un appunto? Pare che la Costa Allegra fosse una nave molto vecchia. Forse avrebbe fatto bene a mandarla in pensione".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento