Positano, violentò una turista straniera e patteggia 14 mesi di condanna

Tanta delusione per la donna straniera che ha iniziato cinque anni fa la propria battaglia legale. I suoi avvocati sono pronti a ricorrere alla procura generale di Salerno per ribaltare il verdetto

Un anno e due mesi di condanna (pena sospesa) per un uomo che a Positano, nell'estate del 2015, violentò una turista australiana. Il reato di violenza sessuale - scrive il quotidiano Il Mattino - è stato derubricato nel corso del patteggiamento in reato di lieve entità. Tanta delusione per la donna straniera che ha iniziato cinque anni fa la propria battaglia legale. I suoi avvocati sono pronti a ricorrere alla procura generale di Salerno per ribaltare il verdetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

Il 4 giugno si è tenuta l'udienza preliminare dinanzi al gup Romaniello. "Il giorno dell'udienza - hanno spiegato gli avvocati della turista - abbiamo appreso che l'imputato aveva concordato con il pm una pena di anni 1 e mesi 2 di reclusione. Ci siamo costituiti parte civile ma per la nostra procedura il difensore della parte civile non può interloquire sulla richiesta di patteggiamento: possiamo solo perseguire l'imputato in sede civile". La donna fu raggiunta ad una boa da un ragazzoo all'epoca 25enne, che conobbe in spiaggia. Lì si consumò l'aggressione e la violenza sessuale. Nuovi palpeggiamenti in prossimità della riva. La donna ha denunciato dopo essere ritornata in patria. Poi l'odissea, a colpi di carte bollate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento