menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19 a Roccapiemonte, tamponi ai medici di base: in arrivo 33 mila mascherine

L'amministrazione comunale continua la sua battaglia contro la diffusione del virus tra gli abitanti nelle diverse frazioni

Dopo aver chiesto all’Asl e ottenuto i tamponi per i dipendenti delle strutture Rsa, di cura e di riabilitazione e delle case di riposo per anziani presenti sul territorio di Roccapiemonte, di cui si attendono la definizione dell’effettuazione e gli esiti, il sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano e l’assessore alle politiche sanitarie Daniemma Terrone, hanno inviato analoga richiesta a favore, questa volta, dei medici di base dell’AFT 4 (aggregazione funzionale territoriale,  ex decreto regionale n.18/2015) Roccapiemonte – Castel San Giorgio, e dei pediatri di famiglia operanti nel Comune, oltre che per i loro collaboratori di studio.

Il commento

Pagano e Terrone spiegano:  “Un altro medico che si dovesse ammalare, rispetto a quelli già colpiti in diversi paesi vicini, rappresenterebbe una sconfitta per tutti, senza contare la difficoltà gestionale nel ricostruire la catena dei rapporti, anche alla luce dell’attuale apertura dei confini territoriali tra Comuni, che vede la collaborazione dei medici rocchesi con quelli di Castel San Giorgio. Attendiamo fiduciosi il riscontro dell’Asl, certi di vicendevole collaborazione in nome della salute pubblica”

Le mascherine

Intanto, a breve, saranno distribuite all’intera popolazione ben 33 mila mascherine, donate da alcuni imprenditori che hanno preferito restare anonimi. “Ci stiamo organizzando per mettere in moto la macchina organizzativa per consegnare ai cittadini anche queste mascherine. Alla gente – è l’appello di Pagano, Terrone e dell’assessore alla protezione civile Roberto Fabbricatore - chiediamo di non recarsi né al Comune e neanche presso la sede della Protezione Civile, perché i presidi sanitari verranno distribuiti non appena avremo fatto il punto della situazione. Intanto, ringraziamo di vero cuore gli amici che hanno fatto questo gesto davvero importante. Ci preme sottolineare poi che, a fini preventivi e precauzionali, a tutti i soggetti che entrano ed escono dalla sede della Protezione Civile, viene monitorata la temperatura corporea grazie alla dotazione dello speciale misuratore elettronico”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento