Cronaca

Covid-19, Agnese vince la sua battaglia: la gioia del sindaco e del parroco di Caggiano

Il sindaco: "questa mattina, insieme al Parroco Don Angelomaria Adesso e al Presidente della Protezione civile di Caggiano, Giovanni Grippo, siamo andati a salutarla con un piccolo omaggio floreale"

Con grande emozione e felicità, ieri ha fatto rientro nella sua abitazione a Caggiano la nostra concittadina Agnese Morrone, dopo 143 giorni di ricovero in ospedale a causa del Covid-19. A marzo Agnese è stata ricoverata prima a Napoli, dove è stata intubata e sedata, ma grazie alla sua tempra forte, le cure dei medici e le preghiere di tutta la comunità, si risveglia e viene trasferita al Campolongo Hospital per la riabilitazione.

Queste le parole del sindaco di Caggiano, Modesto Lamattina che riabbraccia, a nome di tutta la comunità, la signora Agnese che ha vinto il Covid: "Siamo tutti estremamente felici del suo rientro e sopratutto della sua vittoria contro il Covid, ma invito tutti a non sottovalutare questo virus, purtroppo è un nemico invisibile ancora minaccioso. In questi mesi abbiamo seguito con apprensione e sincero affetto le condizioni di salute di Agnese e questa mattina, insieme al Parroco Don Angelomaria Adesso e al Presidente della Protezione civile di Caggiano, Giovanni Grippo, siamo andati a salutarla con un piccolo omaggio floreale", ha concluso il primo cittadino.

L'appello

Infine, l'appello del sindaco: "Vi ricordo che il Covid è un virus subdolo che crea problematiche di salute estremamente serie, purtroppo l'epidemia non è finita, bisogna continuare assolutamente a mantenere tutti i comportamenti prescritti per evitare il contagio e agire con rispetto per sé stessi e il prossimo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, Agnese vince la sua battaglia: la gioia del sindaco e del parroco di Caggiano

SalernoToday è in caricamento