Covid-19, De Luca annuncia: "Carta d'identità obbligatoria al ristorante"

Il governatore, a margine di un incontro al Teatro Augusteo di Salerno, rivela che sta valutando di firmare una nuova ordinanza anche per rafforzare i controlli nei confronti di chi viene dall'estero

De Luca

Controlli serrati per chi arriva dall'Est Europa in Campania e obbligo di fornire almeno una carta di identità per ogni tavolo che siede ai ristoranti perche' sia più agevole un'eventuale ricostruzione dei contatti e non vi sia qualcuno che rilasci generalità false, come accaduto. Sono queste le ultime iniziative anticontagio cui sta pensando il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, per arginare il contagio da Covid-19. 

Le misure restrittive

"Stiamo valutando due altre misure da prendere. Sto valutando anche altre ordinanze da fare", annuncia a margine di un incontro al Teatro Augusteo a Salerno. "La prima - spiega - riguarda gli arrivi in Italia e, per quello che ci riguarda in Campania, dei pullman che vengono dai Paesi dell'Est Europa. Continuano ad arrivare pullman senza nessun controllo dall'Ucraina, dalla Romania, dalla Bulgaria. Abbiamo rilevato che la gran parte dei focolai, oggi, sono di importazione, vengono dai Paesi esteri. Quindi, dobbiamo trovare delle forme di controllo preventivo. Stiamo valutando, con la Protezione civile, il tipo di ordinanza, ma vogliamo fare in modo che nessuno scenda da un pullman dall'estero senza aver avuto un controllo preventivo". Quanto alla seconda, il governatore chiarisce che si tratta della possibile introduzione dell'obbligo, "per chi va al ristorante, di fornire la carta di identità". Almeno per ogni tavolo al ristorante - dice - ci deve essere una persona che fornisca la carta di identità perchè abbiamo verificato che ci sono degli imbecilli irresponsabili che danno generalità false". Ricorda, infatti, che è "capitato, in un ristorante sulla costiera sorrentina, che, avendo trovato un cliente positivo, abbiamo telefonato, con le strutture sanitarie, ai numeri che c'erano stati dati dagli altri clienti ed erano numeri falsi. Ma come si può essere cosi' irresponsabili? Abbiamo capito che è in gioco la nostra vita, oltre che la vita dei nostri familiari? Quindi, probabilmente, faremo un'ordinanza, che stiamo valutando con la Protezione civile, per rendere obbligatoria, per lo meno, l'esibizione, per ogni tavolo, di una carta di identità, che ci sia almeno una persona certificata a cui fare capo per individuare, in caso di problemi, chi erano quelli che stavano intorno al tavolo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello

Per De Luca, è fondamentale "tenere gli occhi aperti e fare attenzione". "Stiamo valutando, quotidianamente, la situazione. Non è drammatica, a condizione che ci sia senso di responsabilità da parte di tutti i cittadini - ribadisce - ma c’è stato un rilassamento preoccupante, grave in queste settimane e in questi mesi, rischiamo di non arrivare neanche al mese di settembre". Per l'apertura dell'anno scolastico, "ci stiamo preparando sia alle vaccinazioni di massa, sia ai vaccini antinfluenzali, sia agli screening sierologici che cercheremo di fare a tutto il personale scolastico. Parliamo di 180mila test che dobbiamo fare". "E' evidente che se non scatta un nuovo senso di responsabilità dei cittadini, il lavoro rischia di essere pregiudicato. Questo è l'appello che io faccio: mascherine sempre. Se stai da solo a passeggiare o con i bambini, non c’è problema. Ma, se c’è un assembramento, ti devi mettere questa benedetta mascherina perchè l'unica forma di protezione che abbiamo" conclude De Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento