rotate-mobile
Cronaca

Covid-19 in Campania, polemica sulle informazioni alla stampa. La Regione: "Nessun bavaglio"

L'Unità di Crisi interviene per precisare la nota pubblicata nelle ultime ore sulle comunicazioni relative alla situazione dei contagi nel territorio regionale

L’Unità di Crisi della Regione Campania interviene per fare alcune precisazioni dopo le polemiche divampate a seguito di una nota, pubblicata dal medesimo Ente, che invitava dirigenti ospedalieri, medici e aziende sanitarie locali, ossia i vertici delle strutture medico-ospedaliere, di rilasciare “indicazioni e riscontri” agli organi di stampa. 

La nota

“Si segnala che la scrivente Unità di crisi, in raccordo con la presidenza della Regione, è l’unico organismo abilitato a fornire indicazioni e riscontri agli organi di stampa e a quelli radiotelevisivi e ai social media. È pertanto inibito a tutti gli organi aziendali rilasciare informazioni e interviste o intrattenere collaborazioni con i predetti organi senza espressa autorizzazione di questa unità di crisi”.

La precisazione:

“In relazione alle richieste di informazioni sulla situazione sanitaria in Campania, e sul lavoro che vede impegnati ogni giorno con straordinario senso di responsabilità centinaia di medici e operatori, al fine di evitare strumentalizzazioni, si chiarisce che non vi è alcun bavaglio e nessuna limitazione del diritto di cronaca. In questa fase delicata, vi è solo la necessità di garantire, nella massima trasparenza, notizie oggettive, non distorte e tali da produrre ingiustificati allarmismi, e sempre rispondenti alla realtà. Per questo motivo, avendo lo scenario regionale sempre aggiornato, è l’Unità di Crisi a poter offrire questa garanzia, a vantaggio della verità e di tutti gli operatori dell’informazione”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19 in Campania, polemica sulle informazioni alla stampa. La Regione: "Nessun bavaglio"

SalernoToday è in caricamento