menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19: contagi a Baronissi, Giffoni e Monte San Giacomo. A Nocera si chiudono i parchi giochi

L'epidemia non si arresta da nord a sud della provincia di Salerno. Intanto, nella città dell'Agro il sindaco Torquato chiederà l'effettuazione dei tamponi anche nelle RSA

Nuovo balzo dei contagi in provincia di Salerno. Tre nuovi casi positivi nel comune di Giffoni Sei Casali dove, rifacendo i tamponi come da protocollo per attestare la guarigione al nucleo familiare del concittadino risultato già positivo in data 6 ottobre, i positivi della stessa famiglia risultano essere tre. Tutti si trovano in quarantena domiciliare già da sabato 3 ottobre. “Le loro condizioni di salute sono per fortuna buone e a nome dell’intera cittadinanza auguro una pronta guarigione ai nostri concittadini. Ogni altra comunicazione ufficiale pervenuta dall’Asl sarà tempestivamente divulgata. Non è giunto il momento di abbassare la guardia. Rispettiamo le norme anti Covid per il bene di tutti” fanno sapere dal Comune.

Baronissi e Monte San Giacomo 

Altri due cittadini a Baronissi sono risultati positivi al tampone: una persona adulta e un bimbo già da tempo in isolamento domiciliare a causa della già accertata positività al contagio del papà e della sorellina. Entrambi i nuovi contagiati non hanno sintomi e stanno bene. Sono complessivamente trentuno ad oggi i residenti positivi al coronavirus, tutti risultati tali dall’inizio del mese di ottobre ad oggi. “Ad essi, alle loro famiglie il mio più affettuoso abbraccio con l’augurio di mettere al più presto alle spalle, questa non bella esperienza” dichiara il sindaco Gianfranco Valiante. Intanto, un primo caso di Coronavirus è stato accertato a Monte San Giacomo. “insieme alla persona interessata, già in isolamento fiduciario da una settimana perché in attesa di tampone, e insieme alla Asl, stiamo ricostruendo la catena dei contatti  e le persone interessate sono già state poste in isolamento e in attesa di tampone. La situazione dunque non presenta, al momento, criticità di rilievo. La persona è in buone condizioni di salute, e come detto sta collaborando al tracciamento dei contatti” si legge sulla pagina Facebook del Comune. 

Linea dura a Nocera Inferiore

Il sindaco Manlio Torquato, dopo aver denunciato ieri i ritardi nella comunicazione dei contagi da parte dell’Asl, si prepara a chiedere l’effettuazione dei tamponi in tutte le Rsa. Ma, per evitare assembramenti anche tra i più piccoli, sta per chiudere, attraverso un’apposita ordinanza, tutti i parco giochi della città. 

Gli altri comuni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento