Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Nocera Inferiore

Covid-19, 216 casi a Nocera Inferiore. Torquato: "Dato significativo, manteniamo alta la guardia"

Il sindaco interviene anche sulla protesta dei commercianti: "Comprendo le ragioni, ma evitiamo episodi disdicevoli come quelli verificatisi venerdì sera a Napoli"

Record di casi positivi a Nocera Inferiore: sono 216, anche se non si conoscono ancora i dettagli. A spiegarlo, in un video pubblicato sui social, è direttamente il sindaco Manlio Torquato facendo riferimento al dato fornito dalla piattaforma regionale voluta dall’Anci per la comunicazione dei contagi. 

Il bilancio

Il primo cittadino precisa: “Il dato è significativo ed induce a mantenere alta la guardia. Ma, al momento, non è dato sapere in questo elenco, che dovrebbe essere di positivi, quanti risultino già guariti, quanti facciano riferimento ad un cluster, quanti facciano riferimento a gruppi familiari; non si fa riferimento neanche alle ospedalizzazioni e alle domiciliarità. Fortunatamente, in assenza di dati differenti da parte degli ospedali, è da ritenersi che la stragrande maggioranza di queste persone siano a domicilio e quindi in discrete o buone condizioni di salute”. 

La protesta dei commercianti

Torquato è intervenuto anche sulla manifestazioni organizzate sia venerdì sera che domenica sera contro l’annunciato lockdown del governatore De Luca (poi stoppato dal Governo) e il nuovo Dpcm che impone la chiusura di bar, ristoranti,gelaterie,pasticcerie alle ore 18. “Da parte mia non vi è condivisione piena rispetto alle limitazioni annunciate del capo del governo, ma come istituzioni ne devo prendere atto. Comprendo le ragioni della protesta, ma evitiamo episodi disdicevoli come quelli verificatisi venerdì sera a Napoli. Mi farò promotore di un messaggio formale alla Prefettura e al presidente della Regione per il sostegno alle attività produttive e alle fasce deboli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, 216 casi a Nocera Inferiore. Torquato: "Dato significativo, manteniamo alta la guardia"

SalernoToday è in caricamento