Covi-19, tre nuovi casi a Salerno e in provincia: carenza di sangue al Ruggi

Sono risultati positivi ai tamponi, processati presso l’azienda ospedaliera universitaria del capoluogo, un cittadino di Salerno, uno di Nocera Inferiore e un altro di Bracigliano

Tre nuovi casi di Coronavirus si sono registrati, questa mattina, in provincia di Salerno. Sono risultati positivi ai tamponi, processati presso l’azienda ospedaliera universitaria “Ruggi d’Aragona”, un cittadino di Salerno, uno di Nocera Inferiore e un altro di Bracigliano. L’Asl ha subito attivato le procedure per ricostruire la catena dei contatti. 

L’appello

Intanto è emergenza sangue in tutta la Campania. Di qui l’appello ai donatori affinchè si mobilitino. Il centro trasfusionale dell'ospedale di Salerno è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 12 a tutti i volontari dai 18 ai 65 anni. Il reparto dove si effettuano i prelievi è attrezzato per ricevere in piena sicurezza le donazioni. Oltre alle normali analisi che sono fatte sui campioni ematici prelevati si aggiunge, su base volontaria, anche un test sierologico, che può essere richiesto anche dai donatori di associazioni come la VOSS di Salerno che organizza donazioni a gruppi di 4 persone nella sua sede di via Luigi Guercio a Salerno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento