Covid-19 a Fisciano: nuovo contagio, guarisce una bimba. A Giffoni il sindaco scrive ai concittadini

Aumentano ancora i contagi nei comuni situati a nord e sud del capoluogo. A comunicarli, sui social, sono i sindaci che invitano i loro concittadini a rispettare le normative regionali e nazionali anti-Coronavirus

Nuovo contagio e nuova guarigione nel comune di Fisciano. Ad annunciarli è il sindaco Vincenzo Sessa: “L’Asl ci ha appena informato della positività al Covid-19 di un nostro concittadino, ma non sono stato autorizzato a fornire le sue generalità. La persona era già in quarantena domiciliare, in quanto familiare di una persona risultata positiva nei giorni precedenti e in collaborazione con l’Asl abbiamo ricostruito i contatti avuti”. Ma c’è anche una buona notizia. E’ guarita una bambina, risultata positiva l’11 ottobre, residente a Fisciano ma frequentante la scuola secondaria di primo grado di Baronissi.

Nei Picentini 

Il sindaco di Giffoni Sei Casali Francesco Munno scrive direttamente ai suoi concittadini per inviarli a mantenere la calma e a rispettare le ordinanze nazionali e regionali contro la diffusione del Covid. 

La missiva:

Cari Concittadini, l’emergenza sanitaria che sta colpendo il mondo intero, sta generando una situazione di comprensibile preoccupazione e timore. Le notizie si susseguono in continuazione e spesso, senza fondamento e senza una giusta valutazione e serenità di giudizio. Personalmente, io stesso da giorni vengo “assalito” simbolicamente da richieste, chiamate, messaggi, whatsapp, che testimoniano quanto il problema sia sentito. E proprio per questo sento il dovere di rivolgere a tutti un monito e un appello. Forse non a tutti è chiaro – e mi rivolgo veramente a tutti - che siamo in una situazione di emergenza mondiale, oltre che nazionale.  La parola “emergenza” significa proprio “circostanza imprevista”, e proprio per questo suo essere improvvisa e sconosciuta, questa situazione ha richiesto e ancora di più adesso richiede maggiori sforzi e un grande senso di responsabilità collettiva, che come comunità abbiamo già dimostrato nella prima fase dell’epidemia. Il panico, l’agitazione, la frettolosità di giudizio, il “puntare il dito” certamente non servono a nulla, né a debellare il virus, né a cambiare le situazioni, ma solo a creare disinformazione, diffidenza, sfiducia, sospetto e timore, tutti sentimenti negativi e divisivi per una comunità bella come la nostra. Ribadisco nuovamente: il sottoscritto informerà tutti voi, come ha sempre fatto sinora, nel rispetto dei ruoli e delle procedure sulla situazione dei positivi e, a questo proposito, vi informo che oggi sono stato contattato nelle prime ore della mattinata da due cittadini che, correttamente, prima di ogni altra comunicazione da parte dell’ASL, hanno comunicato la loro positività. Gli stessi sono già in quarantena fiduciaria, sono in buono stato di salute e autonomamente hanno già informato tutti i loro recenti contatti. E’ inutile e superflua ogni altra parola.Vi informo, inoltre, che ho convocato il Comitato Operativo Comunale per valutare la situazione e le eventuali azioni da intraprendere. Il mio appello, quindi, è quello di affrontare questa situazione con maturità e fermezza, così come si affronta ogni ostacolo e ogni imprevisto che troviamo sulla strada della nostra esistenza. Tutti insieme, responsabilmente, per il bene comune!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento