Conte firma il nuovo Dpcm anti-Covid: nuove regole per bar e ristoranti, scattano le prime chiusure

Ecco tutte le nuove misure restrittive anti Covid in vigore da lunedì 26 ottobre in Italia. Saranno valide per un mese, fino al 24 novembre. Quale sarà il reale effetto sul contenimento del contagio? Attesa per la conferenza stampa del premier

Il premier Giuseppe Conte ha firmato nella notte il Dpcm con le nuove misure restrittive anti Covid in vigore dal 26 ottobre. Resta da capire quale reale effetto sul contenimento del contagio avrà: serviranno almeno dieci giorni.

Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020 (testo completo)  

Bar e ristoranti 

Nel nuovo Dpcm, firmato anche dal ministro della Salute, Roberto Speranza, è stato confermato lo stop per bar e ristoranti alle 18, ma è saltata la chiusura nei giorni festivi: anche la domenica potranno restare aperti, ovviamente solo fino alle 18: avrebbe pesato il parere del Comitato tecnico scientifico consegnato al governo; gli esperti riterrebbero che l’apertura domenicale dei ristoranti può essere utile per limitare le riunioni familiari.

Le chiusure 

Confermata la chiusura di teatri, cinema, sale scommesse, palestre, piscine, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l’erogazione di prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, ma anche i centri culturali, sociali e ricreativi. Fortemente raccomandato l’utilizzo delle modalità di lavoro agile da parte dei datori privati. Prevista, per i sindaci, la possibilità di chiudere vie e piazze dalle 21 in caso di rischio assembramenti. 

La scuola

Nelle scuole superiori sarà possibile portare la didattica a distanza anche oltre il 75%. Una formula che, di fatto, va incontro alle diverse Regioni che avevano chiesto di portare la Dad al 100%. In Campania, però, allo stato tutte le scuole restano chiuse (tranne gli asili). Al di là di tali misure, però, non è escluso che in Campania possano essere messe in atto ulteriori modifiche come quelle accennate ieri dal governatore De Luca che avrebbe preferito la didattica a distanza al 100%. 

I trasporti

Secondo quanto previsto dal nuovo Dpcm, “è fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigente lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”. 

La validità 

Le misure anti Covid più restrittive per cercare di ridurre l'ondata di contagi saranno valide per un mese, fino al 24 novembre. Robusto l'intervento per le misure di ristoro, 1,5-2 miliardi, per le categorie messe più in difficoltà dalla nuova stretta. Sarà il premier Conte a illustrarle nel dettaglio in giornata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento